Home / Sport / 4 milazzesi fermi alla STAZIONE TERMINI a Roma

4 milazzesi fermi alla STAZIONE TERMINI a Roma

IN ALTRI TEMPI TUTTO NORMALE, MA IL CORONAVIRUS IMPONE STRETTI CONTROLLI E PIENA OSSERVANZA DELLE DISPOSIZIONI.

Alla Stazione Termini di Roma sono fermi da stamattina quattro persone originarie di Milazzo. Attendono di poter fare ritorno alla città di origine, nelle proprie abitazioni, ma nulla si sa in merito alle zone dalle quali provengono: sappiamo benissimo, purtroppo, che con la riduzione del numero dei voli da e per la Sicilia, e del numero dei treni provenienti dal continente, Roma è la città che favorisce i migliori e più agevoli (per modo di dire) collegamenti.

E’ il sindaco Formica che annuncia la particolare situazione dei nostri concittadini fermi a Roma, e si sta attivando affinche il loro rientro avvenga nel pieno rispetto delle ferree leggi.

In atto c’è una mediazione con la Polfer per consentire il viaggio in piena sicurezza: infatti la polizia ferroviaria, su disposizione della Sindaca Raggi, sta controllando la temperatura corporea di tutti i viaggiatori con il nuovo termoscanner in dotazione ai medici che effettuano proprio da stamattina visite approfondite per i passeggeri all’interno di un “triage “già predisposto nello scalo ferroviario.

Da parte nostra, non vorremmo che questo annuncio di rientro, nel rispetto – ripetiamo – delle normative, possa esasperare i toni ed esacerbare gli animi di quanti, a parole, dicono di temere il contagio, ma nei fatti non fanno nulla per evitare di uscire più volte al giorno con scuse banali. 

Purtroppo il momento che stiamo vivendo alimenta l’egoismo, e non vorremmo che il ritorno di quattro nostri amici – non sappiamo chi siano, ma riteniamo che siano proprio amici in quanto concittadini, almeno un tempo era così… –  possa essere motivo di disturbo per qualcuno. Ci affidiamo alla sensibilità, perchè ognuno di noi potrebbe trovarsi in analoghe situazioni.

Ci auguriamo che i nostri concittadini possano fare rientro al più presto, e che la nostra accoglienza sia improntata al rispetto ed alla comprensione.

 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.