Home / Eventi / 57 ANNI DI MATRIMONIO PER I CONIUGI CAMBRIA

57 ANNI DI MATRIMONIO PER I CONIUGI CAMBRIA

NINO CAMBRIA, GRAZIA GITTO. Era il 18 luglio del 1963. Da allora sono passati 57 anni, e ogni giorno che passa è accolto come un dono prezioso che il Signore ha voluto donare a quella giovane coppia.

Avevamo scritto di loro su TERMINAL, nel numero di luglio del 2013, quello cartaceo, in occasione delle nozze d’oro: “Senza andare a scomodare le classifiche discografiche dell’estate 1963, ricordo che, ragazzini, cantavamo HEY PAULA, SE MI VUOI LASCIARE, SAPORE DI SALE, CITTA’ VUOTA, DATEMI UN MARTELLO, ABBRONZATISSIMA, ROBERTA, amplificando e memorizzando per tutta la vita i motivi portati al successo da cantanti che avrebbero rappresentato per noi l’ingresso nell’Italia del benessere, anche se proprio quel 1963 è stato forse l’ultimo anno del boom economico, cominciato altrove verso la fine degli anni 50. Ma poco importa! Eravamo ragazzi, è vero, e la nostra voglia di diventare grandi, presto, era insaziabile. C’è un avvenimento nel 1963 che vogliamo ricordare ai nostri lettori. Il 18 luglio, mentre nelle classifiche le magiche chitarre hawaiane degli Indios Tabajaras ci conquistavano con le struggenti note di MARIA ELENA, il nostro amico Nino Cambria, uno dei primi lettori di TERMINAL, fedelissimo sin dal primo numero, portava all’altare Grazia Gitto”.

Riprendiamo quanto scritto allora, cambiando le cifre al numero, e portandolo da 50 a 57: “Da quel giorno sono passati 57 anni, sicuramente vissuti fra gioie e dolori, sorrisi e lacrime, emozioni e turbamenti, prove intense che hanno fortificato la sua famiglia, arricchitasi negli anni anche dell’arrivo di Santo, Nunzia, Stefania e Paolo. La lunga vita vissuta nell’amore, nel rispetto, nell’educazione, nella difesa di sani principi, vogliono che in questo giorno Nino e Grazia, con figli, nipoti, parenti ed amici si debbano necessariamente ritrovare assieme, per rivivere i momenti emozionanti alla base del cammino iniziato 57 anni fa: giovani anche loro, legati ai successi musicali di quell’anno, protagonisti di un mondo che avrebbero voluto roseo, sorridere ancora assieme e asciugare qualche lacrima…

E poi avevamo messo una foto, che oggi vogliamo cambiare, pescando nel ricco album della signora Grazia Gitto, anche lei su Facebook! E guardano la foto, ci piace ripetere quanto scritto nel numero cartaceo di sette anni fa: “No, non dite che sono diversi rispetto agli sposi di quel 18 luglio 1963. L’amore non invecchia mai, e per loro due si è accresciuto nel tempo. E continuerà a crescere… Auguri, amici…

I coniugi Cambria hanno ricevuto da noi un attestato, consegnato, oltre che a loro, a tutte le altre coppie con almeno 50 anni di matrimonio, in una cerimonia presso la Chiesa di S. Rocco, lo scorso anno. La frase che abbiamo voluto scrivere per tutti è la seguente: “Testimoni di un impegno che dura nel tempo, con l’augurio che il lungo viaggio possa ancora continuare e la vostra unione essere un esempio per le generazioni future“. Non mi pare ci sia altro da aggiungere che… AUGURI, AMICI!!! Anche se lo avevamo scritto… non fa male ripetere gli auguri! 

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.