Home / Di tutto un pò / ACCADDE A MILAZZO, E PER LA PRIMA VOLTA LA FOTO ANDRA’ SU INTERNET!
Italpane

ACCADDE A MILAZZO, E PER LA PRIMA VOLTA LA FOTO ANDRA’ SU INTERNET!

NAVE SU BANCHINA NEL PORTONON CHIEDETECI L’ANNO, NON ABBIAMO AVUTO IL TEMPO DI EFFETTUARE UNA RICERCA PIU’ APPROFONDITA…

Proprio così: magari qualcuno di voi ricorderà l’episodio. Qualcuno? Chissà quanti ricorderanno le immagini di quella nave che finì contro la banchina nel porto, proprio in via dei Mille. Eravamo negli anni 70, questo lo ricordiamo, e non funzionò il sistema di frenatura. Insomma, come dire che la nave … rimase senza freni! L’impatto contro il molo fu violentissimo, anche se la velocità era ridotta al minimo: ma una nave è una nave, e fortuna volle che non ci fossero vittime. Per la cronaca, ricordiamo che andò ad urtare anche contro un’autovettura parcheggiata proprio lì, nel porto. E la cosa fece scalpore. Per una volta Milazzo finì sulle pagine dei quotidiani nazionali. Un fatto curioso, evidentemente, che non si era verificato da nessuna parte. Ma il bello è che adesso, su internet, grazie ad Orazio Principato che ci ha fornito la foto, e grazie a TERMINAL che la sta pubblicando, sarà possibile cercare l’immagine di questa nave e saperne di più! Voi cosa avete da dirci? Fatelo liberamente… Grazie! 

Ecco la prima testimonianza: Antonio Formica – Io c’ero. Ero con mio padre in gioielleria, quando di colpo un gran frastuono di sirene ed ancore lasciate andare nel tentativo di frenare la corsa della nave… Che si fermò contro la banchina accanto al molo arrivando fino ai binari…. (ndr. i binari sui quali transitavano i convogli ferroviari). Era il 1973… se non erro… perché poi andammo in ospedale (era nato mio fratello) a dire a mia madre che una nave ci stava entrando in negozio.

GRAZIE, Antonio! 

Altra testimonianza: Alberto Pagano – Anche io ero presente, credo di ricordare che il tentativo di andare sulla strada non è riuscito…il comandante aveva sbagliato la velocità giusta per fare il salto….era troppo lenta ma ha squarciato la parte della banchina che voleva saltare . Ma ha fatto, molti danni….non ricordo bene se Principato avesse già installato il distributore di carburante sulla banchina per velocizzare la fornitura del gasolio o benzina per le barche o navi. Diverse volte ho pensato… ma come mai non ho visto una foto che ricordasse quell’evento? Non ho chiesto mai a nessuno… chissà perchè. Ecco, ora mi spiego il motivo: solo Orazio la poteva avere! Sicuramente ricordo che la nave apparteneva alla flotta Lauro