Home / Di tutto un pò / ALLERTA METEO… MA SOLO SE NON PIOVE!
Italpane

ALLERTA METEO… MA SOLO SE NON PIOVE!

ALLERTA METEOMILAZZO ALLAGATA, MA I GENI DELLE PREVISIONI NON POSSONO PREVEDERE TUTTO! SARA’ PER UN’ALTRA VOLTA…

Abbiamo pubblicato non sappiamo quante volte annunci diramati dalla Protezione Civile, che in base ad un colore stabilisce se è il caso di chiudere le scuole e di mettere in allarme intere città. Si parla di ALLERTA METEO, termine entrato nel linguaggio comune, e il cui significato è abbastanza riduttivo: SCUOLE CHIUSE! Festa per tutti gli addetti ai lavori, così come è accaduto la scorsa settimana, anticipando il ponte dell’Immacolata. Danni per l’economia, inutile negarlo, e se volete possiamo fare qualche esempio: in una città come Milazzo ci sono migliaia di alunni. Un allarme improvviso, giustificato perchè il colore arancione non dà sicurezza, e la Protezione Civile stabilisce che il tempo non sarà favorevole, alzando il livello di guardia per tutelare l’incolumità dei cittadini, porta i responsabili delle Amministrazioni Comunali a prendere decisioni. Un’ordinanza, e il tamtam mediatico fa il resto: domani tutti a casa. Stavamo parlando di Milazzo: migliaia di alunni non vanno a scuola, centinaia di docenti fanno altrettanto. Si ripete la favola del pastorello ed il lupo. Il grido d’allarme viene preso sul serio (ma con un comunicato diramato dalla Protezione Civile quale sindaco si assume la responsabilità di non allertare i propri concittadini?).

Fortunatamente la giornata passa tranquilla, ma i bar vedono calare il giro di affari, le salumerie, le rosticcerie, le tavole calde e le paninoteche non incassano quanto programmato, quindi se la prenderanno con qualcuno… E questo perchè le scuole hanno chiuso un giorno…

Ma il programma verrà svolto ugualmente, i Dirigenti Scolastici si dovranno adeguare, e il Ministero ne terrà conto!  

Quel che non siamo riusciti a capire è il perchè l’ALLERTA METEO riguardi SOLO LE SCUOLE! Per caso gli impiegati degli uffici pubblici sono “figli di puttana”? Il pronosticato maltempo non interessa anche loro? E i commessi dei negozi, e quelli che lavorano nel privato, in una parola, tutti i lavoratori di qualsiasi settore, hanno anche le madri che in un passato recente facevano la professione più antica del mondo? Per quale motivo non vengono raggiunti anche loro dall’allarme diramato dalla Protezione Civile? Secondo noi per evitare che tutti chiudano per un giorno, con gravi ripercussioni sull’economia cittadina: probabilmente il fatto porterebbe a protestare nei confronti di chi, troppo frettolosamente, ha letto ed interpretato colori e segni sulle cartine, temendo sconquassi meteorologici in zone ben definite! E allora addio pacchia per molti “protettori civili”, con assunzione di responsabilità e richieste di risarcimento per i danni procurati ai cittadini con un’allerta fasulla! 

Oggi nessuno aveva previsto quella pioggia che in pochi minuti ha allagato Milazzo. I “previsionari del tempo” erano forse indaffarati con gli acquisiti natalizi, e non sono riusciti a leggere nella sfera di cristallo! Per cui la città si è paralizzata! Altro che ALLERTA METEO… Ma cosa importa? L’ultimo giorno di scuola, prima delle vacanze, è domani! Chiudendo un giorno prima, si sarebbero prolungate le vacanze natalizie, e cosa più grave, quando li avrebbero fatto, migliaia di alunni rimasti a casa, gli auguri ai professori? O, peggio ancora, quando avrebbero potuto consegnare, le solite “questuanti”, i regali alle maestre?  

Rispondi