Home / Comunicati / “AMICI DI MILAZZO A 5 STELLE”: PROGRAMMA DI GOVERNO LOCALE.

“AMICI DI MILAZZO A 5 STELLE”: PROGRAMMA DI GOVERNO LOCALE.

AMICI A CINQUE STELLEILLUSTRATI LE PROPOSTE E I PUNTI PROGRAMMATICI PER LA GUIDA DELLA CITTA’

Il Meetup“Amici di Milazzo a 5 Stelle” è stato presente in via G. Medici con un gazebo per illustrare agli interessati le proposte e i punti programmatici del Movimento fondato da Beppe Grillo, elaborati sia a livello nazionale che locale. L’idea del punto informativo – mi comunicano gli attivisti – ha prodotto risultati soddisfacenti sotto vari aspetti: è servita, intanto, ad attirare un elevato numero di giovani, che hanno mostrato un genuino interesse per i temi trattati dalla compagine penta-stellata; inoltre, ha permesso di consolidare l’intesa con alcuni amministratori di altre realtà comunali. Nel corso della serata, si è anche proceduto alla raccolta di adesioni al Meetup ed alla sottoscrizione, da parte dei cittadini, di una serie di istanze che i 5 Stelle intendono sottoporre alle autorità governative locali.

A seguire, l’elenco delle istanze di “Amici di Milazzo a 5 Stelle” inviatomi dall’attivista e Organizer Salvatore La Rosa.

  • Potenziamento delle fonti d’energia rinnovabile: Al fine di ridurre gli effetti negativi per l’uomo e per l’ambiente si pianificherà la sostituzione progressiva delle fonti energetiche tradizionali con fonti energetiche alternative rinnovabili al fine di garantirne l’eco-sostenibilità con conseguente bonifica.
  • Riduzione costi discarica;
  • Rimozione completa dalle strade, dei cassonetti;
  • Sistema premiante per gli utenti virtuosi;
  • Raggiungimento e superamento del 50% di raccolta differenziata.
  • Creazione di un Canile Municipale (Canile Sanitario Municipale), allo scopo di ridurre ed ottimizzare i costi finora sostenuti per arginare il fenomeno del randagismo, anche attraverso l’ausilio di associazioni animaliste senza scopo di lucro;
  • creare un gattile aperto presso il canile rifugio e destinare risorse alla sterilizzazione dei gatti liberi; organizzare una mobilità urbana alternativa incentivando l’uso del mezzo pubblico, rispetto al mezzo privato, attraverso la rimodulazione dei percorsi, favorendo, altresì, l’uso delle due ruote: ciò, allo scopo tanto di attuare il contenimento dei consumi energetici e, conseguentemente, anche la riduzione dell’inquinamento atmosferico ed acustico, quanto, eventualmente, di favorire l’iniziativa privata del noleggio con conducente;
  • ridurre del 30% il gettone di presenza nei consigli comunali e nelle commissioni consiliari, considerandolo unico qualora la riunione di tali organi dovesse protrarsi oltre la mezzanotte.
  • Il gettone di presenza non verrà corrisposto qualora, senza un giustificato motivo, si abbandoni la seduta prima della conclusione e, in ogni caso, quando la presenza non sarà mantenuta per almeno il 70% della sua durata.

Francesco D’Amico

Rispondi