Home / Di tutto un pò / ANCHE AD UNA MILAZZESE, GIULIA NATALINI, LA BORSA DI STUDIO CARONTE & TOURIST 2019

ANCHE AD UNA MILAZZESE, GIULIA NATALINI, LA BORSA DI STUDIO CARONTE & TOURIST 2019

NON HA ANCORA VENTI ANNI, MA SIAMO CERTI CHE LA VEDREMO AL PIU’ PRESTO AL COMANDO DI UNA NAVE E GIRARE IL MONDO. SI E’ DIPLOMATA CON IL MASSIMO DEI VOTI IN “CONDUZIONE DEL MEZZO NAVALE”.

Alunna dell’Istituto CAIO DUILIO di Messina, Giulia NATALINI, milazzese, ha una grande passione, la navigazione. Proprio per questo ha scelto di frequentare l’Istituto nautico, iscrivendosi, prima della istituzione della scuola a Milazzo, al CAIO DUILIO di Messina, e di essere tra i vincitori della nona edizione delle Borse di Studio CARONTE & TOURIST che ogni anno vengono assegnate ai migliori diplomati in quell’indirizzo.

Ci eravamo interessati di lei qualche anno fa, quando, ancora giovanissima, rappresentò Milazzo alla fase finale dei Campionati Studenteschi a Modena. Ora ritorna a far scrivere TERMINAL per un’altra sua affermazione, e ne siamo orgogliosi: intanto perchè stiamo parlando di una MILAZZESE, ma soprattutto perchè si tratta di UNA DONNA, che nel giorno della ricorrenza dell’8 marzo ha ricevuto il premio e il diritto ad imbarcarsi PER DUE MESI su una delle navi della Caronte & Tourist.

Che sia questo il primo passo verso un futuro più prestigioso? Non siamo in grado di dirlo, ma ce lo auguriamo di cuore, per lei e per le donne che scelgono percorsi che fino a ieri sembravano preclusi o riservati solo al “sesso forte”.

Nel corso della cerimonia di premiazione, ci sono state, fra le altre, anche parole di riconoscimento per la scuola che la stessa GIULIA frequenta, proprio dalla sua Preside: “Una giornata che ci porta agli onori della cronaca – ha detto la prof.ssa Schirò – per i riconoscimenti ai nostri ragazzi“. Orgogliosa degli allievi che hanno tenuto alto, per l’ennesima volta, il nome della scuola, con le loro affermazioni, la Preside ha auspicato per la città di Messina la nascita di un’accademia del mare, perchè “manca una formazione alta e specifica post diploma in questa area dello Stretto, unica al mondo”. 

Il titolo di studio conseguito e la specializzazione in CONDUZIONE DEL MEZZO NAVALE giocano a favore della nostra concittadina, che non ha ancora venti anni, e che siamo certi di vedere al comando di una nave in un futuro non troppo lontano. D’altra parte, se l’Italia è paese di navigatori, Milazzo ha dato i natali ad un Eroe che la nostra città non ha dimenticato.

Che sia arrivata, adesso, una donna, e proprio l’8 marzo, potrebbe non essere solo una curiosa coincidenza!

Ad maiora, Giulia!

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.