Home / Di tutto un pò / ANCHE QUESTO SI DEVE FARE… (cap. 2)

ANCHE QUESTO SI DEVE FARE… (cap. 2)

fontana cartesioI CITTADINI ASPETTANO, E SIAMO ANCORA ALLA 2^ PUNTATA… OGGI E’ DI SCENA LA FONTANA DI CARTESIO… 

Riprendiamo il discorso interrotto. Un poco per volta, per consentire di assimilare e di procedere a memoria, senza bisogno di un suggeritore. Oggi non ci fermiamo solo al “sollecito”, ma riportiamo anche la lettera del Presidente dell’ACI, ing. Massimo Rinaldi, il quale ha risposto ad un lettore che aveva sollevato il quesito mostrandosi preoccupato … 

“ANCORA… Piazza della Repubblica è senza segnaletica verticale, a parte alcuni divieti di sosta e le due zebrature diagonali – in entrata e uscita dall’isola spartitraffico –  facilmente valicabili. E’ noto a tutti, infatti,  che in molti scambiano l’isola spartitraffico di quella Piazza, casualmente rotonda, per una rotatoria e la utilizzano o per farvi inversione di marcia o per entrare in Centro, secondo un percorso rigorosamente contromanoNon è fantasia ma realtà. I suggerimenti sono stati fin qui inascoltati. Motivo? Boh!!! Eppure si è già scritto come, nel tempo, automobilisti disattenti o fuorviati siano arrivati contromano quasi fino a Via Cassisi. Evidentemente qualcuno ritiene che la migliore risposta alle richieste legittime che vengono NON DA UN GIORNALE, MA DALLA CITTADINANZA, sia IL SILENZIO. Non è così per altri enti: l’ACI, ad esempio, che investita dello stesso quesito, ha scomodato il suo Presidente, ing. Massimo Rinaldi, che ha risposto al lettore, il quale a sua volta ha informato (rammaricato per il silenzio dell’amministrazione comunale), TERMINAL. Ecco cosa gli è stato risposto. Con l’augurio che, questa volta, anche chi deve intervenire per eliminare la situazione di pericolo, legga e possa rendersi conto che non siamo noi ad essere esagerati… “

– La situazione è proprio come da Lei segnalato gentilissimo signor … Di assoluto e probabile pericolo! Quanto in questione è un semplice spartitraffico  ancorchè di forma anomala in quanto circolare! Esso infatti può essere scambiato per una “rotonda”e quindi alcuni disattenti automobilisti potrebbero percorrerlo a mò di rotonda lasciandoselo alla propria sinistra per poi dirigersi ancora a sinistra verso la strada del Bar Diana. Tale manovra è invero non consentita dalla segnaletica orizzontale che pur presente con buona evidenza è pur sempre agevolmente scavalcabile. Sarebbe davvero opportuno che su di essa segnaletica fossero installati almeno dei piccoli e flessibili dissuasori di traffico. essi pur senza arrecare pericolo fungerebbero da chiaro e certamente visibile avviso per quanti si accingessero a comunque compiere la prima indicata, e non lecita, manovra di svolta sinistra dopo avere circumnavigato lo spartitraffico. Lo attuale stato dei luoghi, pur se  a norma, è comunque fonte di chiaro pericolo!

Rispondi