Home / Comunicati / ATTENZIONE A QUESTO SEGNALE! E’ NUOVO.

ATTENZIONE A QUESTO SEGNALE! E’ NUOVO.

SIRO BRIGIANO!

ALLE 8.25 DI QUESTA MATTINA E’ COMPARSO IN VIA SIRO BRIGIANO! MA LE AUTO CONTINUANO ANCORA A GIRARE A SINISTRA! ECCO COME CIRCOLARE A MILAZZO DA ORA IN POI! 

Pubblichiamo la foto, ma già abbiamo ricevuto alcuni commenti, anche coloriti, da parte dei cittadini. Daremo spazio nelle prossime ore. Cosa è successo? Nulla di importante, solo l’installazione di un segnale stradale, allo stop di via Siro Brigiano. Subito dopo, c’è il porto, la via dei Mille. Quindi chi arriva lì, procedendo dalla strada che dall’asse viario immette verso il centro di Milazzo, non può andare nel centro! O bella, e quindi dovrei tornare indietro? Certamente, continuando sempre sulla via dei Mille, e cercando la via più comoda per potere giungere nel centro cittadino, al Municipio, sul Lungomare, alle Poste, alla chiesa Madre! Una volta imboccata la strada verso sud, si potrebbe optare di girare sulla XX Luglio, dopo l’Hotel La Bussola, e rientrare nel porto dalla via Nino Bixio e da Largo Buccari. Quindi mettersi in fila e sperare di giungere, finalmente, in centro. Ci sono altre possibilità: svoltare sulla via ten. Minniti, tornare indietro sulla Giorgio Rizzo, proseguire diritto contribuendo ad intasarla, specie a Piazza Nastasi, e svoltare a destra da via ten. La Rosa. O andare ancora diritto, e scegliere altri itinerari. Tutto facile, basta solo memorizzare le strade e decidere per tempo dove si vuole andare. Altrimenti, sempre dalla via Ten. Minniti, percorrere la via Col. Bertè, effettuare la rotatoria di Piazza Sacro Cuore, quindi scendere verso il porto dal Mulino Lo Presti (la strada si chiama via Sergente Birago) e rimettersi in coda… Per gli autobus, ricordiamo di prestare attenzione alle manovre: una sola non basta, specie se il pullman è leggermente più lungo, perchè sul lato mare di via dei Mille, dove prima esisteva il divieto di sosta, è stata realizzata la sosta a pagamento e le auto impediscono la regolare svolta! Anche se non si paga, il parcheggio è rimasto! Oppure, terza soluzione, giungere in via Migliavacca, immettersi in via Giorgio Rizzo, facendo a gara con le auto che provengono da San Paolino per stabilire chi deve uscire per primo, e imboccare sempre la via Sergente Birago. Altra ipotesi, ma solo per chi abborda il parcheggio di Piazza XXV Aprile: precedere su via Col. Magistri, sperare che non ci siano ingorghi davanti al Commerciale, e scendere sempre dalla via Sergente Birago, che sta diventando importante e spera in una promozione al grado superiore! Non ci sarebbero altre soluzioni. Anzi no, solo una: sperare che non ci sia alcun vigile, così come è successo stamattina, per cominciare a far conoscere agli automobilisti che c’è un obbligo da rispettare, al punto che tutti, indistintamente, svoltavano a sinistra nonostante il segnale, montato sul palo, fosse stato rafforzato da un altro che era stato posizionato sul marciapiede di sinistra! Oppure lasciare l’auto a casa e scendere in centro a piedi. Sarebbe la volta buona per scaricare la tensione accumulata dopo aver fatto file estenuanti… e contribuire ad abbattere il tasso di inquinamento, notevolmente aumentato dopo tutti questi girotondi che comportano anche costi aggiuntivi per il carburante. Meno male che non ho una Wolksvagen! E meno male che lo Stato con la manovra finanziaria ci farà risparmiare qualcosa: saremo contenti di pagarla in più, di carburante, per potere giungere in centro a Milazzo! Vi raccomandiamo prudenza. E occhio!   

5 commenti

  1. ANTONIO - VERITAS

    Ma che idea balorda…. così vogliamo risolvere i problemi a Milazzo. SCIENZIATI!!!

  2. se prima la via giorgio rizzo si intasava a ridosso degli orari di pranzo e tardo pomeriggio, adesso sarà una sorte di triangolo delle Bermuda…

  3. E’ uno schifo…ma anche noi tutti contribuiamo a regredire, piuttosto che progredire! Perchè, è noto, agli incroci come quello sopra elencato, le macchine che provengono da sinistra e da destra (dal Tropical bar e dall’ hotel La Bussola, per intenderci) sembrano che, una volta arrivati in prossimità dell’incrocio (ma obbligati ad andare dritti), aumentino la velocità per avere una prepotente precedenza…per poi fermarsi in fila subito dopo l’incrocio! Basterebbe essere più “buoni” tutti, e perdere quei 5 secondi per dare precedenza a qualche “incrocista”, e non si arriverebbe ad escogitare queste genialate di sensi unici!

  4. Ma ai Milazzesi del centro camminare un po’ a piedi non farebbe bene? Io, che vivo in zona San Papino, se devo arrivare al porto mi faccio tranquillamente una camminata….La verità è che gran parte del centro dovrebbe essere zona ZTL, come nelle città moderne…

  5. E se si prendessero quei geni che hanno inventato sto casino e gli si dessero un’infinità di bastonate attraverso tutte le vie che hanno ridotto a trappole infernali? Basterebbe a rasserenare i cittadini imbufaliti?

Rispondi