Home / Di tutto un pò / ATTENZIONE ALLE TRUFFE! IL MESSAGGIO NON PROVIENE DALLE POSTE!

ATTENZIONE ALLE TRUFFE! IL MESSAGGIO NON PROVIENE DALLE POSTE!

Molti lettori stanno  segnalando la ricezione on line di notifica di uno strano messaggio da un fantomatico mittente (che apparentemente proviene dal servizio Info Poste) nel quale viene comunicato che c’è un’anomalia sul conto: “Abbiamo sospeso le sue utenze postali per mancata sicurezza web”. Viene poi chiesto di cliccare su di un link ambiguo e pericoloso.

Bisogna prestare assolutamente attenzione, trattasi di una truffa, che si attua con il seguente sms che recita: “Gentile cliente, risulta un’anomalia sul suo conto, la invitiamo a verificare al seguente link”. Alla fine del messaggio c’è il link sul quale si dovrebbe cliccare. Ovviamente si tratta di una truffa per cui non si dovrà mai cliccare sul link in oggetto.

Poste Italiane non ha nulla a che vedere con tali pratiche illegali e più volte ha ribadito di non utilizzare tali canali non ufficiali per inviare comunicazioni ai correntisti chiedendo assolutamente dati sensibili. Il problema è che se si clicca sul link contenuto nel messaggio, si viene indirizzati su una pagina fake che sembra identica a quella di Poste Italiane ma non corrisponde nei fatti. All’interno della pagina, si trova un testo informativo che esorta l’ignara vittima a compilare un apposito modulo dedicato per non andare incontro al falso blocco della proprio conto/carta. Tale fenomeno di truffa prende il nome di smishing ovvero phishing, uno strumento che si compie mediante l’invio di messaggi con lo scopo di carpire i dati sensibili dell’ignara vittima prosciugandole il conto, l’ultima particolare frontiera delle frodi informatiche che fa uso delle email per ingannare gli utenti della rete mobile, convincendoli a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi anche in questo caso, un ente affidabile.

Si suggerisce pertanto per evitare di trovarsi coinvolti in tali truffe, di diffidare da richieste di dubbia provenienza, rifiutandosi di cliccare sui link contenuti nelle comunicazioni e non fornendo mai informazioni personali.

 
 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.