Home / Società / AUMENTO DELLE BOLLETTE: LO SAPEVAMO GIA’, LO AVEVAMO DETTO!

AUMENTO DELLE BOLLETTE: LO SAPEVAMO GIA’, LO AVEVAMO DETTO!

bollettaCHISSA’ PERCHE’, QUANDO SCRIVIAMO QUALCOSA DI DIVERSO DALLA SATIRA, NON VENIAMO PRESI SUL SERIO. INUTILE PIANGERE SUL LATTE VERSATO… VI TOCCA SOLO PAGARE, SENZA FIATARE! A MENO CHE NON ARRIVI L’INCENERITORE A RISOLVERE I PROBLEMI…

Purtroppo quando noi scriviamo qualcosa su questo giornale, veniamo tenuti in scarsa considerazione! E’ vero che le persone ci leggono, ci apprezzano, ci stimano. Riconoscono che diciamo la verità, che non abbiamo peli sulla lingua, che non siamo legati a nessun carrozzone politico e non guardiamo in faccia nessuno. Ma poi non cambia nulla: in fin dei conti, dicono, ci considerano sempre un giornale satirico, che dice “minchiate”, che prende in giro il prossimo, che rompe i coglioni! E’ l’ironia, arma sottile alla quale facciamo ricorso per alleggerire certi temi, che difficilmente verrebbero letti se fossero trattati differentemente. Ma non tutti la comprendono! Quando abbiamo scritto, qualche tempo fa, che in Sicilia l’era delle discariche stava per finire, proponendo un tritarifiuti sotto il lavandino della cucina, il cui costo ammonta a poche centinaia di euro e permette di mandare nelle tubazioni tutti gli scarti alimentari (che sono quelli che finiscono nel sacchetto della spazzatura e poi nel cassonetto) qualcuno si è mostrato interessato, chiedendo il prezzo e dove avrebbe potuto acquistarlo. Altri invece hanno ipotizzato che fossimo noi i rappresentanti, e che quell’articolo era stato confezionato proprio per tirare acqua al nostro mulino, e farci guadagnare chissà quanto! Imbecilli! In questa città si pensa sempre male, si blatera, si sparano minchiate e non si approda mai a nulla. Si critica perché è un’arte che ci appartiene, per cui se uno fa qualcosa, è criticato perché la fa. Analogamente, è criticato se non la sta facendo. Ma anche se si rendesse necessario farla, la si delega ad altri! La Giunta ha approvato le nuove tariffe per lo smaltimento della TARI, ossia la tassa sui rifiuti. Il prezzo è aumentato perchè la spazzatura viene portata lontano! E meno male che siamo sempre in Sicilia! Ma non è tutto: la differenziata non supera il 4%. Vi chiediamo: perchè non l’avete fatta? Perchè le ditte che vincono l’appalto non ci permettono di farla, e non posizionano i contenitori? Ma soprattutto perchè non vengono sanzionati pesantemente tutti coloro che scaricano impunemente MATERIALE DIFFERENZIABILE nei contenitori, piuttosto che seguire le direttive e lasciarli accanto ai cassonetti? Una risposta l’avremmo: con quel che pagano, fanno quel che ritengono opportuno.

La salvezza di questa città che non vuole capire che l’unico modo di ridurre la produzione dei rifiuti da portare in discarica è una: differenziare. A meno che, e questo l’abbiamo scritto, non spunti fuori dal cilindro del prestigiatore la sorpresa. Volete sapere troppo ora! Ma la possiamo azzardare questa sorpresa: un bel termovalorizzatore che bruci tutto, evitando costosi trasporti e riducendo drasticamente la bollette. La solita minchiata di TERMINAL? Ce lo auguriamo… Ma se dovesse accadere, non dite che siamo delle cucche!

 

Rispondi