Home / Sport / BARCELLONA premia MILAZZO dando una lezione di stile!

BARCELLONA premia MILAZZO dando una lezione di stile!

LA CONSEGNA DEI PREMI CIVITAS EUROPA, EVENTO ORGANIZZATO DAL PERIODICO SICILIA OCCIDENTE, SUPERA BARRIERE E CAMPANILISMI E RICONOSCE I MERITI DI CHI HA OPERATO, NEGLI ANNI, PER IL TERRITORIO DISTINGUENDOSI IN VARI CAMPI.

Si terrà domenica 27 ottobre al Parco “Maggiore G. La Rosa” a Barcellona P.G. la consegna dei premi “Civitas Europa” nell’ambito della seconda edizione di una manifestazione che l’anno scorso ebbe un notevole successo di pubblico e l’attenzione dei media, che diedero grande risalto all’evento.

La particolarità del premio “Civitas”, che è organizzato dal periodico “Sicilia Occidente”, diretto da Mario Alizzi (nella foto), consiste nella scelta dei premiati nel territorio che va da Milazzo e Barcellona. Coloro che riceveranno il premio si sono distinti negli anni nei vari settori dell’arte, della cultura, dell’informazione, dello sport, della vita di ogni giorno.

Veniamo a conoscenza quasi casualmente dell’elenco dei premiati, e non possiamo fare a meno di riconoscere lo spirito di un premio che, superando le antiche rivalità e gelosie fra le due città di Milazzo e Barcellona, ha scelto personaggi di spicco nei loro campi d’interesse sia nella città mamertina che in quella del Longano.

Nella pattuglia dei premiati milazzesi troviamo l’atleta Antonio Trio, reduce da un 7,90 nel salto in lungo, che lo pone al terzo posto stagionale in Italia, e data la sua costanza nei risultati che lo spingono sempre più verso quella soglia degli otto metri, ci autorizzano a ritenerlo in corsa per le prossime Olimpiadi del 2020 che si terranno a Tokyo.

Troviamo ancora COMPAGNIA TEATRALE “TABULA RASA”, recente vincitrice del Festival del teatro siciliano di Cefalù, e riconosciuta come una delle migliori Compagnie teatrali dialettali sul solco della tradizione del teatro siciliano.

Seguono il nostro dottor Santino Smedili, vera icona della statistica nazionale nonché editore del nostro TERMINAL, che riveste un ruolo primario nell’informazione dei fatti e nella denuncia dei guasti della pubblica amministrazione. Smedili di recente ha riaperto e resa agibile la Chiesa di San Rocco facendo leva esclusivamente sulle proprie forze e sul volontariato e nonostante gli ostacoli che una burocrazia miope gli ha frapposto.

Infine, Andrea Italiano, giornalista decano della stampa, sempre al top della notizia con il mensile Primo Piano, da lui diretto ed edito, oltre che autore di numerosi servizi e articoli in vari giornali e tv.

Ancora una volta Barcellona dà una lezione di stile alla città di Milazzo premiando uomini che invece sono stati misconosciuti e ostacolati nella loro meritoria attività da chi, oggi, dovrebbe chiedere scusa per lo scarso interesse dimostrato e il mancato sostegno offerto. Ma è anche vero che Nessuno è profeta in Patria! A Barcellona P.G. ci mostrano un esempio di valorizzazione delle risorse del territorio al di là dei confini geografici e delle contese storiche fra le due città, poichè, come dice lo stesso Alizzi, “… si tratta di settori di alto spessore, di livello nazionale e perfino internazionale. Il Premio intende omaggiare dei Siciliani che, nel tempo, si siano chiaramente distinti in diversi campi. Costoro, con il loro operare, hanno dato dato lustro alla nostra Regione…”

Il  “PREMIO” si divide in “Settori ed ecco i relativi premiati:

ARTE E CULTURA: Sezione Pittura e /o Scultura: Lorenzo Chinnici; Pippo MessinaTindaro Stracuzzi.

STUDI, RICERCHE E PROMOZIONE CULTURALE: Andrea Italiano.

ARTIGIANATO, LAVORO ED IMMAGINE: Consoli, pizzaiolo; Calarco Loris Re Gelato.

4) SPORTAsd Dream team Taekwoondo; Asd Mortellito; Antonio Trio.

5) ARTISTI E VALORIZZAZIONI TRADIZIONI POPOLARI: Compagnia teatrale di Milazzo; Melo Corica e Giovanni Corica.

6) FATTI E PERSONE: Smedili Santino;

7) EDITORIA, LIBRI E STAMPA: Maria Cacciola; Onda TV; AM; Franco Perdichizzi;

8) PREMIO SPECIALE: Avv. Enzo Trantino;

9) ALLA MEMORIA: Nino Pino Balotta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.