Home / Di tutto un pò / BARCELLONA, SI PARLA ANCORA DI SANITA’…
Italpane

BARCELLONA, SI PARLA ANCORA DI SANITA’…

PROMESSE NON MANTENUTE CHE HANNO CAUSATO LA RIDUZIONE DEI SERVIZI SANITARI E PROVOCHERANNO DISAGI A NON FINIRE NEI CITTADINI…

di Sebastiano Bruno 
La colpa è dei politici “TUTTI” che promettono e non danno. Solo chiacchiere per risolvere i problemi.
Questo il risultato di una politica capace di fare male a chi, invece, dovrebbe destinare ogni sua attenzione a garanzia dei diritti del barcellonese. Ci è stato tolto il diritto alla nascita, ora ci impongono il divieto a sentirci male , pena lo sballottamento e lunghe attese per raggiungere il primo centro disponibile in cui essere stabilizzati e soccorsi, Il sovraffollamento dei Pronto Soccorso (vedi Milazzo) è un problema largamente discusso, ma ad oggi non risolto anzi ormai va assumendo aspetti di preoccupante cronicità. E’ determinato da un eccesso di domanda rispetto alla capacita complessiva di risposta delle strutture preposte ma le soluzioni tardano ad arrivare. Il sovraffollamento dei Pronto Soccorso dell’ospedale di Milazzo, fenomeno peraltro diffuso ben oltre i confini , rappresenta un sintomo della più generale inadeguatezza del nostro sistema sanitario regionale a rispondere ai bisogni di salute dei cittadini.
Colpa di un sistema inadeguato in cui ognuno difende il proprio ‘orticello’.

PER I POLITICI BARCELLONESI
Cutroni Zodda: Qualcuno è stato eletto anche perché si battesse per salvare l’Ospedale. Domando: siete disposti a lasciare la poltrona in segno di protesta? Se siete con la gente dimettetevi in massa: non dal partito ma dalla vostra carica. Sindaco e Consiglieri: dimettetevi! Solo così farete veramente l’interesse e il bene della vostra città da cui avete attinto i voti e da cui aspettate un prossimo voto. Purtroppo i politici Europei, Nazionali, Regionali, e Comunali non si sono mostrati buoni rappresentanti del popolo barcellonese.

Rispondi