Home / Comunicati / “CARO TORO, TI SCRIVO…” A MILAZZO IL 22 AGOSTO
Italpane

“CARO TORO, TI SCRIVO…” A MILAZZO IL 22 AGOSTO

LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO SI TERRA’ PRESSO IL CHIOSTRO DELLA CHIESA DI SAN PAPINO, ALLE ORE 21.

ATTILIO E SALVINOL’Associazione Culturale Teseo di Milazzo nel nome del suo Presidente, Dott. Attilio Andriolo, è lieta di comunicare a tutti gli organi di stampa l’evento culturale “Incontri sotto le stelle”, che si svolgerà a Milazzo il 22 agosto 2015 alle ore 21,00, presso il Chiostro della Chiesa dei Monaci Francescani di San Papino. Durante la serata, si presenterà il libro “Caro Toro ti scrivo” edito da Daniela Piazza. Saranno presenti gli autori, On. Giorgio Merlo giornalista già parlamentare e Fabio Viglione, avvocato penalista di Roma, che saranno intervistati dal giornalista Salvino Cavallaro (nella foto con Attilio Andriolo). Il libro, che si avvale della prestigiosa prefazione dell’ex Procuratore della Repubblica Gian Carlo Caselli e dell’ex calciatore e capitano del Torino Claudio Sala, è stato presentato il 19 giugno 2015 a Torino e il 22 giugno a Roma, con grande successo. Il 22 agosto sarà presentato a Milazzo, città in cui l’Associazione Culturale Teseo ha preparato con molta cura questa manifestazione, proprio per offrire alla splendida penisola mamertina e ai suoi vacanzieri, un momento culturale di sicuro interesse, in cui emergono preponderanti le passioni, i sentimenti e le emozioni dei due autori capaci di coinvolgere il lettore attraverso il loro racconto di tifosi del Toro, a partire dagli ultimi 50 anni di storia granata; dall’annuncio della morte di Gigi Meroni, allo scudetto del ’76, dal derby più folle della storia, alle finali di Coppa Italia. E ancora, la cavalcata europea del ’92 e l’indimenticabile marcia dei 50 mila. Dunque, due tifosi granata, due personaggi provenienti da culture e mondi diversi, che il destino ha accomunato nel desiderio di scrivere “Caro Toro ti scrivo”. Giorgio Merlo, piemontese di Campiglione Fenile vicino a Pinerolo in provincia di Torino, conosciuto soprattutto per la sua carriera politica, e Fabio Viglione giovane avvocato penalista di Roma, nato a Venosa in Basilicata, descrivono le esperienze al seguito della squadra granata sullo sfondo di una Torino di mezzo secolo fa, travagliata dal punto di vista politico e sociale. Un libro da scoprire e da gustare attentamente, tra ricordi di campo che esaltano le emozioni delle vittorie e delle sconfitte del Torino, ma anche di vicende legate alla crescita umana dei due autori.   

Rispondi