Home / Eventi / CENTO ANNI! AUGURI alla signora MARINA RE vedova TESORIERO

CENTO ANNI! AUGURI alla signora MARINA RE vedova TESORIERO

Un traguardo spesso rappresenta solo una tappa: una fase della nostra vita, vissuta in vista di traguardi successivi, programmati, da raggiungere e superare per ripartire in vista del prossimo! Quale sarà il prossimo traguardo per una persona che festeggia i 100 anni? Non ci crederete, ma nel caso della signora MARINA RE, vedova di Giovanni TESORIERO, classe 1920, il prossimo traguardo vuole essere… la fine del COVID! E anche se la figlia, la prof.ssa ANNALISA TESORIERO, l’ha voluta rassicurare dicendo che ad aprile 2021 sarà tutto finito, lei ha candidamente risposto. “Ma perchè? Tu ci credi? Io voglio vedere come andrà a finire…”.

Ecco, quello è il prossimo traguardo per questa signora originaria di Santa Marina Salina, ma che ormai da quarant’anni vive nella nostra città! Non ha tradito le sue origini eoliane: decisa, tenace, coraggiosa, ma soprattutto generosa. Per lei la vita è un dono, e questo dono lo vuole condividere con gli altri, qualunque sia la loro età; nessuna distinzione, nessuna preclusione, giovani o vecchi che siano.

Avrebbe voluto tutti i suoi cari per il suo compleanno, nella struttura presso la quale è ospite. Lì non le hanno fatto mancare nulla, e questo giorno di festa è stato per lei uno dei momenti da ricordare: perchè le signora Marina i ricordi li ha intatti, a dispetto del tempo e dell’età. Ricordi di anni passati, e sono quelli che non si cancellano più; ricordi recenti, e sono quelli che le permettono di sostenere discussioni, al telefono o durante le visite, con chi la va a trovare: per il momento, con le restrizioni, la figlia Annalisa ed i genero, il prof. Antonio Nieddu. Entrambi nostri amici, entrambi nostri affezionati lettori, che hanno voluto renderci pertecipi di una ricorrenza, i cento anni, della mamma!

E noi abbiamo accettato volentieri di salutare la signora RE, di porgerle i nostri auguri, assieme a quelli dei nostri lettori. Una ricorrenza, ed un traguardo, così come abbiamo voluto scrivere prima. Da domani, si riparte… Il prossimo traguardo? Per lei il fatidico mese di aprile, per vedere se avrà ragione la figlia o lei, in merito alla pandemia che dovrebbe finire; ad aprile ci sarà la santa Pasqua, e chissà se non accada il miracolo. Ma prima di allora ci sarà il giorno dell’Immacolata, per chiedere alla Madonna la grazia che una donna avanti negli anni può chiedere, e trovare le parole giuste per farsi ascoltare; quindi il Santo Natale, e poi il brindisi al nuovo anno.

Con l’augurio che sia diverso da questo 2020 che non vediamo l’ora di lasciare, perchè non ci è tanto piaciuto… vero, signora Marina? Non lo sta dicendo lei… ma siamo sicuri che sta pensando la stessa cosa! Abbiamo ragione, vero? Anche se abbiamo qualche annetto meno di lei, ad una certa età si pensano le stesse cose!

Auguri e sempre in ottima forma.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.