Home / Società / CENTRO URBANO CHIUSO PER GARA…
Italpane

CENTRO URBANO CHIUSO PER GARA…

FILIPPO GITTOUNA PROTESTA GIUNTA AL GIORNALE, CHE PUBBLICHIAMO PERCHE’ QUALCUNO CI PENSI A TROVARE UNA SOLUZIONE…

Egregio Direttore, leggo su un sito web che “Domenica 20 marzo, alle ore 10.00, si svolgerà la sesta edizione del “Duathlon Sprint Città di Milazzo“, manifestazione agonistica di duathlon sulla distanza sprint  di 5 km corsa , 20 km bici  ed infine 2,5 km corsa, organizzata dall’Asd “Triathlon team Trapani”. Sarà messo in palio il titolo di campione siciliano di categoria ed inoltre la manifestazione vorrà evidenziare un’ attività sportiva in notevole crescita“. Non voglio riportare tutto quanto scritto nello stesso sito, ma mi colpiscono alcune cose. Per primo: come mai una società di Trapani sceglie Milazzo per fare disputare una manifestazione? Secondo: come mai si è scelta proprio la Domenica della Palme, pur sapendo che si tratta di una giornata particolare con l’afflusso di un numero consistente di persone che dalle prime ore del mattino si recheranno in chiesa per la tradizionale benedizione? Terzo: come mai il coordinatore delle manifestazioni, e mi riferisco a quelle disputate di recente in questa città, è sempre lo stesso che passa con disinvoltura dalle gare ciclistiche, a quelle podistiche, a quelle di go kart (la cosa potrebbe sembrare un po’ sospetta, non le pare?). Quarto: come mai non vengono informati per tempo i cittadini residenti anche in altri comuni, che eviterebbero Milazzo piuttosto che trovarsi impantanati in estenuanti file non annunciate? Sareste in grado di darmi una risposta? Grazie.”
RISPOSTE, con una domanda finale
Caro amico, di risposte lei che ne chiede quattro! Anche se non siamo noi a dovergliele dare, mi sforzerò ma a condizione che mi sia concesso porre una domanda ulteriore, alla fine. A lei e a chi come lei ha sempre da lamentarsi, proprio con il nostro giornale, perchè sa che noi diamo spazio a tutti. Intanto partiamo dalla “busta” n. 1: una società di Trapani sceglie Milazzo per organizzare? Probabilmente a Milazzo c’è stata una risposta più soddisfacente in termini di accoglienza, ospitalità, aspetti logistici, ma non significa questo che Trapani non sia in grado di ospitare un evento del genere nella sua provincia. Anche perchè è notorio che in provincia di Trapani, a San Vito Lo Capo, si tiene un evento, il Cous Cous fest che richiama turisti da ogni parte del mondo. Diciamo che qualcuno per lanciare il turismo o far movimento a Milazzo ha pensato a Trapani, visto che qui ci sono persone come lei (e non me ne voglia) che hanno da protestare per qualsiasi cosa e sono allergici alle organizzazioni. E questo glielo dico perchè anche io ho organizzato eventi anche ad alto livello (ancora oggi…) subendo critiche e cuttigghi che mi lasciano indifferente! Andiamo alla 2: la domenica della Palme. Sarebbe opportuno, per conto mio, approfittare della domenica delle Palme per riscoprire la voglia di andare in chiesa e per il centro a piedi. Invece a Milazzo, visto che è lecito, la macchina deve stare sotto il culo, magari anche per entrare in chiesa. La domanda 3 chiama in causa un carissimo amico che conosco da bambino: Filippo Gitto. Ha fatto bene a formulare una domanda del genere, presumibilmente alle sue spalle si muovono interessi milionari che coinvolgono la mafia russa, quella cinese e persino l’ISIS! Lo sa che non ci avevo pensato? Eccome se è sospetta la cosa! Lo stesso si diceva di me quando organizzavo il trofeo Bonina di Marcia, il raduno degli alunni del Liceo, il Premio Caminiti, le rassegna fotografiche del Teatro 71, e ora il Premio TERMINAL… Che il prossimo anno avrà un nominativo in lizza, e sarà proprio Filippo Gitto, per il suo talento e la sua voglia di metterci la faccia in manifestazioni che muovono una città immobilizzata da decenni! La quarta: la pubblicizzazione all’evento. Sì, qui ha pienamente ragione: dal prossimo evento (sempre che a Filippo non passi la voglia, ma avrei preferito un più redditizio “non si scoglioni”) gli diremo di dare i suoi comunicati stampa anche alla CNN e ad Al Jazeera, così anche i residenti nei comuni vicini possano essere messi al corrente che a Milazzo il centro è chiuso per un evento sportivo. E lo diremo anche agli organizzatori della Processione di San Francesco: anche in quell’occasione (nonostante si sappia da decenni che a Milazzo la prima domenica di maggio si svolga la processione del Santo) giungono in città migliaia di auto, per la solita passeggiata domenicale, e di San Francesco non interessa proprio nulla! Le avevo promesso una domanda, ma non voglio che sia lei a darmi la risposta… vediamo se la indovino io. Ma lei la domenica che motivo ha di gironzolare con la macchina? E se è di Milazzo, sapendo che il centro è chiuso, perchè non percorre un itinerario alternativo o esce a piedi? Lo sa perchè? Secondo me (e non solo) siamo tutti abituati a procedere incolonnati sempre sulle stesse strade, come si faceva un tempo con i conduttori di asini… Guai a dirci di fare un altro percorso. In quanto alle manifestazioni, ai concorsi, ai grandi eventi…. si dovrebbe “levare mano”, vero? Lasciare morire questa città, e guai a proporre qualcosa di diverso dal solito percorso degli asini. Con tutto  il rispetto per i somari! Buona domenica!
nella foto, Filippo Gitto

Rispondi