Home / Un saluto agli amici... / Ci lascia il Preside OSVALDO GAGLIANI!

Ci lascia il Preside OSVALDO GAGLIANI!

“Non hai più nulla 
da imparare” 
mi disse l’ombra
che mi fu compagna.
“Amico mio
ti debbo abbandonare”.
-“Or che la strada
è ingombra, mi lasci
nudo, privo di apparenza,
ormai ci avevo fatto
l’abitudine”.
-“Ti lascio la coscienza
per imboccare la strada
maestra: Un patto onesto
con la solitudine”.

E’ l’ultima poesia che ho letto sul suo profilo. Pubblicata qualche giorno fa, sembra un messaggio, un saluto. L’ha scritta proprio lui, il Preside Osvaldo GAGLIANI, e non era l’unica. Uomo di profonda cultura, sensibile e ricco di umanità, ironico al punto giusto, si è addormentato silenziosamente, come se non volesse disturbare. Così aveva vissuto, con un innato senso di rispetto nei confronti del prossimo, un bagaglio di esperienze, una sensibilità difficile da eguagliare. Avevamo ascoltato, nel periodo di forzata clausura, le letture di Enzo Cambria. Compresi subito, mentre Enzo leggeva, che si trattava del suo libro, con cui lo avevamo conosciuto, IL MARE DALL’ALTO. Un ritorno al passato, quello che non può essere mai cancellato, Pagine ricche di ricordi, di emozioni, di personaggi. La sua Tropea, città che gli diede i natali e lo ispirò; la sua famiglia; i suoi amici.

A Milazzo il Preside Gagliani lascia tantissimi amici, rimasti sconvolti dalla triste ed inattesa notizia. Lo ricorderanno alunni e personale docente e non docente delle scuole che ha diretto, con lungimiranza e alta professionalità. Mancherà a loro, ma mancherà soprattutto alla moglie, a Rosa e a Carmelo, ai nipotini, e a tutti i suoi cari. mancherà, infine, a noi su facebook, perchè eravamo attratti dalle sue riflessioni, dalla saggezza, dal suo modo garbato e sereno di affrontare i problemi, a volte frivoli, a volte complessi… Ci mancherà perchè sapevamo di avere un conforto, un valido interlocutore, un amico.

Alla moglie, ai figli Rosa e Carmelo, ai suoi suoi cari vanno le espressioni del nostro più sentito cordoglio.  

 
 
Commenti

1 Commento

  1. Aureo Buccafusca

    Compagno di banco alle elementari. La maestra Giuseppina Romano, grande maestra, ci puniva e ci premiava (più spesso) insieme. Ciao Nuccio da Aureo B uccafusca.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.