Home / Un saluto agli amici... / CIAO, PEPPINO DE GAETANO

CIAO, PEPPINO DE GAETANO

UN SALUTO, FRATERNO, AFFETTUOSO, SINCERO: CIAO! Come salutare un amico che va via improvvisamente? Un afraterno, affettuoso, sincero CIAO. E attendere il suo ritorno, che purtroppo non ci sarà! Questa terribile notizia ci è giunta stamattina, e ci ha raggelati.

Peppino De Gaetano ci lascia, anche lui! Incredibile, ma è così! Sapevo che aveva superato un delicato intervento lo scorso luglio, e ci siamo trovati entrambi nello stesso reparto. Non lo avevo visto, lo avevo soltanto saputo incontrando la moglie Mariella Ellandri, docente presso il “Leonardo Da Vinci” di Milazzo, ed il figlio Corrado, con il viso celato dalle mascherine per evitare il contagio. Si scambiano sempre, reciprocamente, gli auguri in certe circostanze. “Andrà tutto bene! Mi raccomando, stai tranquillo… Sei in buone mani…”.

Così era stato, ma anche per Peppino spettava ad altri decidere il giorno della partenza…

E così in questa giornata di gennaio abbiamo appreso la notizia che non avremmo voluto mai sentire. Peppino, figlio di Umberto, chiamato da tutti il “Principe”, e della signora Francesca Firmanò, dello storico negozio di generi alimentari di Piano Baele; Peppino, fratello di Filippo, strappato anche lui alla famiglia ed agli affetti nell’agosto del 2018, era partito anche lui per sempre!

Tutto avviene in poco più di due anni: il figlio minore, la mamma, il figlio maggiore! Una tristezza indicibile che ci assale, e che ci riporta indietro nel tempo, a rivivere i ricordi di una vita, della nostra vita, della nostra fanciullezza fatta di sogni, di speranze, non tutti avverati o realizzati! Una fanciullezza, e poi una giovinezza, ed ancora gli anni della maturità, della famiglia, dei figli. Gli anni delle responsabilità, con noi a guardare ancora avanti, ma con il peso dell’età, dei problemi fisici, degli ostacoli su un percorso sempre più accidentato. E vedere che molti di quei sogni si infrangono, molte speranze svaniscono, mentre noi, nonostante tutto, ci sentiamo giovani, con tante cose da fare. Non ne abbiamo il tempo, vorremmo correre, correre sempre più veloci. Sperare che il tempo si fermi ad attenderci… Non è stato così per molti di noi; non è stato così neanche per Peppino, che ad ottobre aveva compiuto 65 anni…

Era giovane, ma non più forte, purtroppo.

Abbiamo tutti atteso un anno migliore, che portasse via i problemi, le preoccupazioni, le paure, le ansie di un 2020 vissuto con il cuore in gola. Ci svegliamo con un 2021 che nemmeno abbiamo potuto salutare come avremmo voluto, e che comincia a prendersi i nostri ricordi, la nostra adolescanza, i nostri amici… Non era quello che aspettavamo….

Peppino va via, lo salutiamo con un CIAO, come si fa con gli amici. Lo ritroveremo giovane, come vogliamo ricordarlo. Sorridente, spontaneo, felice, con quel suo fisico robusto, con quella barba bianca, con quel suo sguardo buono… con i suoi sogni intatti, e portati con sè. Lassù!    

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.