Home / Eventi / CLAUDIO PUGLISI, UN GESTO MEMORABILE

CLAUDIO PUGLISI, UN GESTO MEMORABILE

CRONACA DELLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE DI UNA GIORNATA SPECIALE. LA PROPOSTA, A SORPRESA, DI RICHIEDERE AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, SERGIO MATTARELLA, UN ATTESTATO DI BENEMERENZA.

NOSTRO SERVIZIO PARTICOLARE

Folto pubblico nel pomeriggio di ieri presso la chiesetta dedicata a San Rocco, richiamato da un evento denso di significato morale, fortemente voluto, organizzato e patrocinato dal sempre presente Dott. Santino Smedili Direttore Editoriale del periodico Terminal.

Motivo per questo momento di aggregazione il conferimento di un attestato di benemerenza ad un giovane uomo, Claudio Puglisi, ventiquattrenne di Pace del Mela che gestisce un’attività commerciale proprio nella nostra Città.

Giovane uomo dicevo, ma dal coraggio smisurato e dallo spiccato senso civico fino a rischiare la propria vita per metterne in salvo un’altra in serio pericolo. Pochi secondi di riflessione quel fatidico 26 febbraio scorso e Claudio, visto in pericolo un uomo, quasi avvolto dalle fiamme sprigionatesi dalla di lui autovettura a seguito di un tamponamento, a nulla pensando – nemmeno alla sua vita – si è lanciato su quell’auto; con la forza della disperazione ha spalancato lo sportello, ha tirato fuori quell’uomo. Poi, forse, si sarà accasciato al suolo stringendo ancora quella vita salvata e forse piangendo di gioia con lui. Un’azione andata certamente al di là del dovere civico al quale ognuno dovrebbe attenersi alla bisogna ma non certo obbligato a rischiare la vita..

Un atto di altruismo quello di Claudio veramente meritevole del riconoscimento che il buon Santino – primo fra tutti ed al momento l’unico, gli ha voluto tributare con una cerimonia sobria ma piena di significato e di vero trasporto affettivo verso quel ragazzo dall’apparire sereno, pur con la consapevolezza ed il ricordo di ciò che aveva fatto.

Torniamo alla cerimonia organizzata in ogni suo dettaglio che ha consegnato agli ospiti ignari tutta una serie di colpi di scena voluti e sapientemente centellinati.

Dapprima la presentazione di colui che tanti dei suoi concittadini presenti alla cerimonia hanno chiamato il nostro super eroe, poi il primo riconoscimento personale di Smedili su un “normale foglio di carta” ha detto proprio così mentre consegnava il suo attestato di stima personale ed a sua firma e ne dava lettura. E da qui, sempre un crescendo: una targa dell’Associazione Statistici, editrice del giornale; un globo dalla Redazione Terminal che simboleggiava l’Umanità intera e quindi una carta dei tarocchi, che raffigurava un super eroe in mezzo alle fiamme, personalizzata dall’architetto Francesca Maio, disegnatrice delle copertine di TERMINAL.

Gli attestati sono stati consegnati dallo stesso Santino, dal Rag. Franco Trio uno dei padri fondatori di Terminal e da Gianni Tricomi assai vicino al giornale. Significativa e coinvolgente durante la premiazione, la presenza accanto a Claudio di Vito Rizzo, quell’uomo che egli aveva salvato, riconoscente e con gli occhi velati di lacrime. D’obbligo ma sentito e spontaneo un lungo applauso con standing ovation di coronamento.

Ma, ancora sorprese ed altra ciliegina su una “torta” onestamente molto ben riuscita. Esordisce l’editore leggendo la petizione che intende inviare alla Presidenza della Repubblica per un attestato di benemerenza da assegnare a Claudio, meritevole a pieno titolo per il suo gesto di altruismo spinto al massimo livello. Ha aggiunto che se volenterosi volevano apporre una loro firma di “rinforzo” poteva essere giovevole a stimolare il processo di riconoscimento a livello Presidenziale, ed ha raccolto il consenso di tutti gli intervenuti, nessuno escluso.

Altro applausone, con la raccolta che continua anche nei giorni successivi e fino a domenica 17, quindi il tanto atteso brindisi, con dolcetti ed abbuffata di “pani cunsatu cull’ogghiu” offerto da PAGNOTTA E’ SALUTE dei Fratelli Presti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.