Home / Sport / COPRIFUOCO ALLA STAZIONE FERROVIARIA!

COPRIFUOCO ALLA STAZIONE FERROVIARIA!

L’OSCURITA’ PADRONA ASSOLUTA. IMPOSSIBILE PENSARE DI TRANSITARE AD UN CERTO ORARIO! E I VIAGGIATORI? SI SALVI, ANZI LI SALVI CHI PUO?

Che si trattasse di una pessima scelta, fatta in anni in cui si guardava soltanto a costruire in luoghi decentrati, lo si è cominciato a pensare quando ci si è resi conto che non funzionavano i collegamenti con il centro. A distanza di trent’anni, inutile piangere sul latte versato, e su milioni andati in fumo! Nemmeno i proprietari dei terreni adiacenti, che molti pensavano fossero gli unici a poter trarre beneficio, pensavano che la nuova stazione sarebba stata lasciata al completo abbandono. Torniamo spesso sull’argomento, e spesso dobbiamo discutere di viaggiatori costretti a giungere a piedi al centro cittadino, di autobus che non effettuano le corse, di mancati collegamenti la domenica, di tassisti che applicano prezzi che scontentano i clienti, di sporcizia, di bagni che non funzionano, di personale inesistente, di autovetture lasciate incustodite, di un bar che per anni è stato chiuso, di treni che arrivano in terzo o quarto binario, difficili da raggiungere da chi deve portare valigie e ha difficoltà a deambulare, di strade di collegamento che ormai si presentabno sporche e dissestate… Una stazione che certamente non è un buon biglietto da visita per una città che vuole puntare il suo rilancio sul turismo (a parole!).

Ci sono state inviate delle fotografie, scattate alle 22. Una denuncia che servirà a poco, anche se la persona che le ha inviate ha scelto il nostro giornale, poichè sa benissimo, conoscendoci e seguendoci fin dal giorno della nostra nascita, che non siamo teneri con nessuno, specie se si va contro la collettività e si tratta di negligenza, o peggio di ancora di strafottenza, e non si interviene per restituire dignità e decoro a questa città! Questo lettore ci ha visti, e gliene siamo grati, come estremi difensori della legalità, del buonsenso, della correttezza. Le ha affidate a noi, anzichè affidarle all’amministrazione, alla classe politica, ai candidati che si contendono le poltrone del Palazzo. Le ha affidate a noi perchè sa che i politici che fino ad ora hanno amministrato, non faranno nulla, perchè il loro curriculum del NON GOVERNO è un’ottima credenziale! Quelli che scalpitano e mirano ambiziosamente a governare per i prossimi cinque anni, non faranno nulla perchè diranno CHE NON E’ COMPITO LORO, MA PROMETTONO CHE SE SALIRANNO… FARANNO!

Non le ha mandate nemmeno ai politici cosiddetti “padrini”, perchè è un argomento che non conoscono, e prima che siano messi a conoscenza, occorre, se va bene, un intero quinquennio! Ci sono i partiti governativi, quelli che detengono il potere (per modo di dire) in Sicilia, o in Italia, gli abbiamo detto. Sapete cosa ci ha risposto? “E chi sono? Hanno problemi più gravi da affrontare, e voi pensate che si mettano con queste cosucce da nulla?”. Testualmente, parola più, parola meno, il significato era questo! 

Siamo rimasti noi, poi magari le invierà alla Gazzetta del Sud, ed alla fine, se non dovesse avere (non lui, ha precisato, ma la collettività) la soddisfazione di vedere che la sua segnalazione è andata a buon fine, chiamerà LE JENE o STRISCIA LA NOTIZIA. Già, gli abbiamo consigliato: proprio STRISCIA LA NOTIZIA! Ormai è di casa a Milazzo… però devi solo raccomandare, se il corrispondente dovesse giungere con il treno, di attenderlo alla stazione, specie se giunge di sera… Non si sa mai: pensando di avere sbagliato stazione, e temendo per la sua incolumità, tornerebbe indietro. Speriamo bene… facciamolo questo tentativo di ridare la luce alla zona… e non solo a Piazza Stazione, ma anche alle strade di accesso, i cui residenti sono stati sedotti (in periodo elettorale, così come si usa) ed abbandonati!  

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.