Home / Di tutto un pò / COSI’ I MILAZZESI CIRCOLEREBBERO MEGLIO…

COSI’ I MILAZZESI CIRCOLEREBBERO MEGLIO…

ALCUNE PROPOSTE PER MIGLIORARE LA VIABILITA’ SENZA SPENDERE SOLDI…

ROTATORIA PORTOLa rotatoria di Via dei Mille sta assolvendo egregiamente, a dispetto dei detrattori e di coloro per i quali in questa città non dovrebbe farsi mai nulla, alla sua funzione di regolamentazione del traffico. Ma necessità di due correttivi a nostro parere importanti per fluidificare la circolazione ed impedire che le auto rimangano incolonnate formando una lunga fila anche sulla via Cavour e fino a Piazza Caio Duilio. Sarebbe opportuno infatti invertire due sensi di marcia: quello di via San Giovanni e quello di via Siro Brigiano. Ossia agevolare il transito su via dei Mille evitando la prima fermata per consentire l’uscita dallo stop (esistente in via Brigiano) ai veicoli in marcia verso la zona Sud della città, provenienti dalla rotatoria e quindi dal centro storico. La via Siro Brigiano immette nel porto veicoli a rotazione continua, la maggior parte dei quali provengono dall’Asse Viario. Le auto dirette verso il centro, percorrendo la via San Giovanni, si troverebbero invece a confluire proprio nella rotatoria, quindi avrebbero un accesso diretto verso il porto ed il centro storico. Sarebbe opportuno rivedere anche i flussi di marcia nelle vie Giorgio Rizzo e col. Bertè, ripristinando il senso di marcia verso nord per quest’ultima strada, per consentire a quest’ultima l’assorbimento di almeno il 35% del traffico proveniente dalla zona Sud, o da via San Paolino. Ricordiamo che l’inversione di marcia sulla via col. Bertè fu realizzata, ma solo temporaneamente, per consentire i lavori di completamento di Piazza XXV Aprile, quando fu chiusa la via Vittorio veneto, prima dell’imbocco dell’asse viario. Ultimati i lavori, l’ordinanza avrebbe dovuto cessare le sua efficacia: ma stranamente la sua validità si protrae da oltre cinque anni! Alleggerendo il traffico sulla via Giorgio Rizzo (di almeno il 35%, interessando i veicoli in marcia verso San Giovanni o verso la zona Nord della città, fino al Tono), sarebbe insignificante il numero dei veicoli che, all’incrocio con la Via Regis e Piazza Nastasi, avrebbero necessità di svoltare! Una maggiore fluidità nella marcia dei veicoli corrisponde a un minor tasso di inquinamento, da non sottovalutare dal punto di vista ambientale! La stessa fluidità agevolerebbe anche l’uscita dallo stop esistente in via Regis: le lunghe attese, anche in presenza di regolazione del traffico con un vigile, penalizzano le auto in marcia su tutta la via, sull’adiacente piazza Mazzini, sulla via Umberto I spesso fino all’incrocio con via Porto Salvo, e quelle in via Piraino! La proposta potrebbe essere presa in considerazione dalla nuova Amministrazione: in fin dei conti, si tratta di ripristinare una vecchia ordinanza, sostituita da una successiva mai più revocata! Per le due strade delle quali si propone l’inversione, ricordiamo che esistono anche le simulazioni sul posto, per verificare i risultati. A costo zero!

Rispondi