Home / MILAZZO / CRETINI SENZA DIRITTO DI PRECEDENZA!

CRETINI SENZA DIRITTO DI PRECEDENZA!

ACCADE A MILAZZO, MA NON CREDIAMO CHE LE ALTRE CITTA’ GRANDI O PICCOLE, SIANO IMMUNI DA QUESTI INCOSCIENTI CHE SFRECCIANO IN AUTO O IN MOTO INCURANTI DELLE STRISCE PEDONALI E DI CHI STA ATTRAVERSANDO. E il rischio maggiore è quello che possano mettere sotto le ruote dei loro veicoli i pedoni! Fin quando questi sono ragazzi, non accade nulla, poichè sono lesti a schivarli, ma quel che ho visto oggi supera ogni ottimistica previsione! Al solito orario, lungo la via Siro Brigiano, che attraversando la via cap. massimo Scala, prima, quindi la via col. Bertè, infine la via Giorgio Rizzo, scende verso il porto, decine e decine di ragazzi aumentano il passo per riguadagnare la strada di casa e un posto sul solito autobus in attesa in via dei Mille: sono gli studenti che escono dal vicino Istituto Commerciale. Proprio in via Giorgio Rizzo c’è la corsa affannosa delle auto che approfittano del lungo rettilineo, e anche dell’orario insolito (le 13.40 circa) per pigiare sull’acceleratore. Nessuna precedenza alle auto in attesa agli STOP, e mi riferisco a quelli di via Birago, ten. Minniti e Siro Brigiano: non ne hanno diritto, ma è anche vero che l’uscita dallo STOP potrebbe essere agevolata da un gesto di cortesia, al di là di quanto prescritto da un Codice che condanna ad attendere in eterno in presenza di automobilisti che la cortesia non sanno nemmeno dove sia di casa. Purtroppo non esistono più strisce pedonali, la segnaletica in questa città è un optional, e la sicurezza di questi giovani è messa in pericolo da incoscienti scriteriati che non solo cercano di prevenire il loro attraversamento, ma si intrufolano, senza fra l’altro diminuire l’andatura del mezzo, nella lunga fila degli studenti che corrono seri rischi! Ma le strisce che fine hanno fatto? Dissolte, scomparse, volatilizzate, come se fossero ACQUA FRESCA… perchè a questo punto nasce il dubbio che la durata limitata di certa segnaletica sia proprio ACQUA FRESCA. Così come nasce un altro dubbio, che gradiremmo venisse dissipato dai responsabili del Comune: perchè non si provvede a realizzare attraversamenti pedonali? Perchè si mette a repentaglio la vita dei pedoni? Perchè in talune strade (lo abbiamo detto qualche tempo fa) come la via Matteo Nardi, le auto scendendo da via Umberto I sfrecciano incuranti dei bambini che escono dalla scuola Elementare PIAGGIA, e non è venuto a nessuno dei POLITICI CHE CONTANO (ma non sappiamo cosa…) di fare installare un ATTRAVERSAMENTO PEDONALE RIALZATO, come quelli esistenti a PARCO COROLLA? Non pretendiamo subito la risposta, anzi sappiamo proprio che non arriverà. Così come non arriveranno i consensi che qualcuno pensa di ottenere alle prossime elezioni! Se poi i milazzesi avranno la memoria corta, è un altro fatto… Ma ad un anno dalla tornata elettorale non sembra proprio che ci siano buone prospettive. Peccato che a pagare sarà la sola classe politica disattenta alle esigenze della collettività, e chi è un esperto suonatore di violino farà parte della solita orchestra. Proprio perchè non è politico pensa di proporre il suo talento di novello PAGANINI anche con chi verrà dopo… Mi auguro solo che CHI VERRA’ DOPO gradisca altre musiche e non il suono di perfetti STRADIVARI!  

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.