Home / Eventi / DAVIDE VALERIANI è tornato!

DAVIDE VALERIANI è tornato!

IL “NATALE CON I TUOI” A DAVIDE VALERIANI non lo toglie nessuno! Al di là delle limitazioni o dei divieti, chi potrebbe impedire a questo ragazzo, rientrato ieri a Milazzo da Imola, dove era stato trasportato per un viaggio di speranza, di stare con i suoi cari? Un po’ come il figliol prodigo, per il cui ritorno il padre aveva fatto uccidere il vitello grasso e aveva invitato tutti a fare festa! Non era andato via volontariamente chiedendo al padre i suoi beni, per dissiparli con gli amici o in divertimenti. Non era andato via per fare una vita dissoluta e rimpiangere il cibo che a casa sua i servi mangiavano, mentre lui era costretto ad elemosinare o nutrirsi delle ghiande… No, niente di tutto questo, amici lettori. Davide era andato via perchè da lassù qualcuno aveva stabilito così. Davide era andato via perchè stava tentando  di tutto per tornare a fare le sue principali occupazioni, riprendere il suo lavoro, riabbracciare i suoi cari, la figlioletta, la moglie, gli amici. Avevamo mandato un messaggio da TERMINAL, paragonando la sua lotta al piccolo pastore che combatteva contro il gigante Golia, e sconfiggerlo. Davide è tornato su una sedia a rotelle, e su una pagina facebook proprio poco fa ho visto, senza nascondere la commozione, un video che lo riprende in un salone di via Umberto I, Paper Style di Gaetano Salmeri. Accompagnato dalla moglie e dai fratelli ha voluto tagliarsi i capelli: primo impegno mondano per rendersi presentabile, per essere se stesso, anche se a bordo di una carrozzina! Dio ha voluto che partisse, Dio gli ha fatto il primo miracolo: ritornare a casa, con la voglia di scherzare e di sorridere. Nessuno in quelle condizioni ne avrebbe la forza. Dalle visualizzazioni del video ho compreso che attorno a lui c’è tanta solidarietà, ma anche la voglia di spronarlo per combattere una battaglia che non è perduta, ma ha bisogno di tanta fiducia e soprattutto di tempo. Occorre crederci, Davide. Crederci e pregare, sempre, senza mai stancarsi. Adesso sei a casa, con i tuoi cari. Sarai circondato di amore e di affetto, di comprensione e di bontà… Il tuo sorriso ha scaldato i cuori ed ha infuso coraggio agli altri: servirà ad averli vicino a te in ogni istante della giornata, ne sono certo. Il Natale con le limitazioni? Non pensarci: come disse quel padre, nella parabole, “Tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato”…. Bisogna far festa e rallegrarsi… Auguri, Davide. Ogni giorno per te sarà un nuovo giorno, in attesa della vittoria finale. Grazie per averci fatto scoprire di essere più buoni, più sinceri, più solidali.  

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.