Home / Di tutto un pò / DUE TABELLONI PERICOLOSI E SCONCI!
Italpane

DUE TABELLONI PERICOLOSI E SCONCI!

tabellone-5INFISSI AL SUOLO DALLA SERA ALLA MATTINA, CI SONO STATI SEGNALATI PER LA LORO PERICOLOSITA’ E PER LA PESSIMA ESECUZIONE DEI LAVORI…

Sì, sono proprio sconci quei due tabelloni, apparsi all’angolo fra la via Ettore Celi e la via Giorgio Rizzo. Anche se al momento si presentano come due manufatti in lamiera, e su di loro non appare alcun manifesto che possa catturare l’attenzione dei passanti, a piedi o in auto, sono proprio brutti a vedersi. E pericolosi!tabellone-1

Ci hanno fermati in parecchi, non ultimo un amico che da decenni fa il muratore e ci ha fatto notare lo spreco di cemento: al punto che quel che rimaneva è stato vergognosamente sparso sul marciapiede, per rinforzare i tubi che dovrebbero sostenere i tabelloni, e conferisce la patente di asino con tanto di coda e di orecchie a chi ha eseguito il lavoro! L’amico si è chiesto stupito se qualcuno abbia autorizzato un lavoro del genere, realizzato in spregio alle norme di sicurezza! Ed ha continuato mostrando gli spigoli vivi della lamiera, che nella parte inferiore, altezza poco meno di un metro e distanti dal muro quanto basta per mettere in serio pericolo la circolazione pedonale, potrebbero accecare un bambino che va a sbattere contro! E non solo ai bambini, ha rincarato la dose una signora anziana che usciva con la sua borsa dal vicino negozio Bernava, mostrando lo strappo rimediato al suo cappotto per avere urtato, distrattamente, il tabellone! “E ora chi me lo paga questo cappotto? Il Comune?“. Già, chi lo ripaga il cappotto? E chi pagherà gli eventuali danni che subirà il piccolo che potrebbe perdere un occhio?tabellone-2

Ma i due tabelloni, la loro offesa quotidiana ai cittadini, lo scempio fatto con il cemento, quell’ammasso di lamiere che sono state realizzate solo per dare “voce” a chi deve pubblicizzare qualcuno o qualcosa… rimarranno al loro posto, o verranno rimossi? Non pretendiamo questo, anzi ci auguriamo che vengano modificati, speriamo in meglio. Noi più di pubblicare le foto non possiamo fare… per il resto, ci sarà qualcuno che segnalerà l’inconveniente. Quanto meno per evitare che in questa città chiunque possa sentirsi in diritto di fare quel che vuole, approfittando di mancati controlli!

Rispondi