Home / Comunicati / E’ PASSATO UN MESE… NINO CUCITI, VITTIMA DELL’AMIANTO
Italpane

E’ PASSATO UN MESE… NINO CUCITI, VITTIMA DELL’AMIANTO

nino-cucitiRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL COMUNICATO DEL COMITATO PERMANENTE ESPOSTI AMIANTO E AMBIENTE

LA STRAGE DEL KILLER.

Il 24 novembre 2016, ed è passato un mese,  è deceduto il collega Antonino Cuciti, milazzese, 72 anni. 

Antonino ha lavorato alla Sacelit di San Filippo del Mela dal 01/08/1967 al 23/09/1971, per 4 anni a stretto contatto con le fibre killer di amianto, con le mansioni di meccanico, addetto alle manutenzioni di tutti gli impianti di produzione, a stretto contatto con le fibre killer di amianto e successivamente alle dipendenze della Raffineria di Milazzo, con grande serietà e professionalità.

Nel 2007 inizia ad avvertire i primi sintomi di insufficienza respiratoria. Nel 2008 gli viene riconosciuta la malattia professionale dall’INAIL di Milazzo con diagnosi: ASBESTOSI PLEURO-POLMONARE. nello stesso anno, sottoposto a Sorveglianza Sanitaria presso AUSL di Messina gli viene diagnosticato: ASBESTOSI PLEURO-POLMONARE E NODULI A VETRO SMERIGLIATO.

Purtroppo, sappiamo benissimo, che le fibre di Asbesto, respirate e introdotte nell’apparato respiratorio, nell’arco degli anni, possono aggravare le patologie ma mai guarire.

Antonino, Nino, per tutti noi, in questi anni, ha sopportato atroci patimenti, me ne descrisse l’ultima volta che ci siamo incontrati a Milazzo.

Purtroppo ci ha abbandonati assieme a Antonino Salvia. Cosa dire, pochissimo, se non prendere atto che su 220 ex esposti, ben 132 ex colleghi di lavoro non ci sono più. E fra due giorni è Natale…

  

                                                                                                     Il Presidente

                                                                                                   Salvatore Nania

Rispondi