Home / Di tutto un pò / E’ SUCCESSO A CROCE DI MARE

E’ SUCCESSO A CROCE DI MARE

LA TELEFONATA ALLARMATA DI UN AMICO che preferisce chiamare TERMINAL piuttosto che comune o vigili del fuoco!

– E’ caduto un ramo da un eucalipto alla Croce di Mare, è grossissimo! Per un soffio non ha colpito le persone che stavano sulla spiaggia!

Comprendiamo la sua preoccupazione, ma c’è anche tanta rabbia nelle sue parole. Si lamenta dello stato di abbandono delle piante ad alto fusto che creano una zona d’ombra proprio in quell’inizio di strada panoramica,  e nel piazzale che ospita le decine dei macchine dei bagnanti che si attardano fino a sera. Non sappiamo – gli rispondiamo – a chi competa la manutenzione, ma non è una buona scusa per rimpallarsi le responsabilità: provincia, comune, demanio o altri hanno il preciso obbligo di intervenire, e che a nessuno passi per la mente – ci dice – di accampare motivazioni a difesa del verde, quando c’è di mezzo la pubblica incolumità. Ci manda due foto: la prima che mostra l’albero dal quale quel ramo si è staccato, la seconda con il ramo, gigantesco, caduto sulle barche.

Ci chiede, infine, di pubblicare per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica.

Non abbiamo motivi per non farlo, ma dubitiamo che possa portare a qualcosa di buono. Per ora sembra che tutti siano andati in ferie, senza possibilità di rientrare. Dopo le ferie, forzate, ci potrebbe essere la cassa integrazione, ma non crediamo che verrà concessa. Per molti, disattenti e apatici, meglio il licenziamento per contrazione del personale: da trenta a ventiquattro… O un pensionamento per non aver raggiunto quei limiti di… capacità che ne hanno determinato l’assunzione!

Un’ultima cosa, ma non è un rimprovero, semmai un consiglio: siamo in tempo di elezioni, quindi non telefonate a noi di TERMINAL per qualsiasi segnalazione o per la pubblicazione di foto. Resta inteso che non ci sottraiamo al nostro dovere di informare. Ma se ricordate chi vi ha chiesto il voto, cinque anni fa, ricontattatelo, anche per metterlo a conoscenza di quel che state mandando a noi. Fategli presente che qualcosa in questa città non va poi come dovrebbe andare o come aveva promesso qualche anno fa. Ascoltate la sua risposta, ma non fatevi prendere per i fondelli se vi dice che la colpa è degli altri. Chiaro, no?

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.