Home / Società / ECCO I CESSI PUBBLICI PULITI. PER QUANTO TEMPO?

ECCO I CESSI PUBBLICI PULITI. PER QUANTO TEMPO?

cesso pulito 1FOTO E PROTESTE, SDEGNO E DECORO. MA LA PROSSIMA PULIZIA QUANDO AVVERRA’?

Una squadra “meccanizzata”, come se fossero gli incursori o i marines, per aggredire e debellare quello scempio che da mesi si presentava agli occhi dei milazzesi e non solo! E chi non aveva la possibilità di vederli da vicino, poteva scorgere lo schifo ripugnante di quei servizi igienici in via Francesco Crispi, proprio davanti al municipio! Qualcuno ha scattato delle foto, e ce le ha mandate. Il momento era da immortalare, e le foto anche da pubblicare. E noi lo facciamo, anche per rendere merito ad un certo Marcello Consoni che si è prodigato (come al solito) per restituire decoro a questa città. Non è la prima volta che lo fa, ormai da anni è il riferimento per i lavori più impegnativi e spesso evitati accuratamente dagli altri, e sarebbe contento se agli operatori ecologici venisse attribuito l’incarico di controllare e verbalizzare che getta i rifiuti senza osservare gli obblighi dell’ordinanza… cesso pulito 2

Solo che noi vorremmo certezze dopo quella pulizia straordinaria fatta oggi: e domani? I cessi verranno nuovamente frequentati, per i più svariati ed impellenti motivi, e domani sarà necessaria una nuova pulizia; e lo stesso dopodomani, e dopo domani ancora… Almeno è così che si fa con i bagni, a casa. Per quelli pubblici il rischio di emergenze sanitarie è maggiore: non c’è una custodia, non c’è un controllo, non si paga un solo centesimo, eppure ci sarebbero tante persone che sarebbero disposte ad assumersi l’incarico di tenerli puliti, decenti, fornendo carta igienica, lavando e spazzando, fornendo liquido per lavarsi le mani… Abbiamo letto anche di difficoltà ad assumere: nessuno chiede assunzioni, solo la possibilità a chi lo chiede di prestare la sua opera, volontariamente. Se poi qualcuno (come è giusto che sia) regala un euro, o cinquanta centesimi (lo fanno in tutto il mondo!) non morirebbe nessuno, e nessuno avrebbe da ridire, tranne che rifiutarsi di pagare! Abbiamo letto anche dell’idea di installare dei tornelli, azionati da una moneta. Anche questo è giusto: ma il tornello lava il cesso alla fine, o si schifa pure lui della sporcizia di chi lo ha usato e chiede a chi lo ha installato di rimuoverlo perchè disgustato? Pensateci, amici… e date possibilità a chi vuole lavorare di farlo! Tanto, domani saranno di nuovo sporchi…

Rispondi