Home / Comunicati / ESTEMPORANEA DI PITTURA IL 21 AGOSTO SUI COLLI PELORITANI

ESTEMPORANEA DI PITTURA IL 21 AGOSTO SUI COLLI PELORITANI

locandina peloritaniCONCORSO AL QUALE POTRANNO PARTECIPARE GLI ARTISTI MESSINESI E NON SOLO! AUSPICHIAMO ANCHE LA PARTECIPAZIONE DEI NOSTRI LETTORI.

1°Estemporanea di Pittura “Vedute dei Peloritani” – 1°Estemporanea Riciclo “I volatili dei Peloritani ”

L’Associazione “Arte da Ritrarre” dopo i risultati lusinghieri ottenuti il 17 Luglio di quest’anno nelle due estemporanee svoltesi a Torre Faro via Circuito, ritorna a proporre il 21 Agosto, altri due eventi sui Colli Peloritani alle Quattro strade presso il chiosco “Don Minico”. Potranno parteciparvi tutti gli artisti e simpatizzanti di eta’ superiore ai 18 anni munendosi di: tele, masonite, compensato, ecc… ed adoperando colori: olio, acrilico ed usando le tecniche ritenute piu’ confacenti ritrarre degli scorci delle nostre belle Colline Peloritane. Per quanto riguarda invece il Riciclo, si adopereranno: Vetro, Plastica, legni abbandonati in giro per il bosco da disattenti gitanti; sarà anche ammesso l’uso di frasciame di materiale ligneo e minerale, di piccole dimensioni, raccolto sul posto. Le iscrizioni sono previste dalle 9:30 alle 10:30 ma sara’ accetta anche qualche richiesta ritardataria. Ritiro delle opere alle ore 18:00 con inizio esame della giuria, alle ore 20:00 presentazione dei vincitori, la giuria alla quale prenderanno parte il Professore Mario Sarica curatore scientifico del Museo musica popolare di Gesso, Davide Lupica (AFNI) socio fondatore fotografi naturalisti Italiani e Ornitologo, la Giornalista Letizia Lucca, la Decoratrice Angela Tomasello esperta in arte presepiale. L’Associazione “Arte da Ritrarre” Presieduta dall’Artista Venera Finocchiaro si propone di valorizzare nonchè risaltare le bellezze naturali di cui è ricca la nostra Città e contemporaneamente a mettere in mostra il problema dei rifiuti anche sotto l’aspetto in cui il Riciclo dei materiali spiaggiati o abbandonati nei boschi nei centri abitati permette di realizzare nelle estemporanee delle opere ancor piu’ interessanti dal punto di vista artistico si vuole, infatti allontanare cosi’ l’immagine stereotipata dell’utilizzo degli avanzi (Rifiuti) come qualcosa di statico, di immobile sostituendola con quella che suscita nell’artista lo stesso interesse che hanno nella creativita’ i materiali canonici e quindi lo stesso divenire in cui interagiscono varie forze interiori insieme alla tecnica.   

Rispondi