Home / Un saluto agli amici... / EUGENIO SCALZO, non un addio ma un arrivederci!

EUGENIO SCALZO, non un addio ma un arrivederci!

La città di Milazzo si risveglia sgomenta e più povera. Il popolare Eugenio Scalzo, icona della creatività floreale, si è spento al Policlinico di Messina. Con lui va via un pezzo di storia cittadina, esempio della laboriosità e dell’estro, un floral designer di raffinato gusto ed inconfondibile stile. Personaggio estroverso, artista originale e precursore delle nuove idee del settori, dinamico, sportivo, versatile, vivace, era un vanto per la nostra comunità affranta dal dolore come la sua famiglia che amava tanto. Speciale nella sua polivalente capacità di coinvolgimento e di condivisione con gli amici e i clienti. Figura talentuosa anche nella musica folkloristica con i suoi memorabili trascorsi nei gruppi degli anni settanta, quindi commerciante storico sul lungomare Garibaldi prima di spostarsi con la moglie nell’attività “Flowers” di via Umberto I.

Se ne va nella Domenica del pallone, lui vecchio cuore rossonero che aveva seguito i colori del Milan ovunque, ma anche grande sostenitore del Milazzo e, da ragazzo, indimenticabile portiere delle formazioni calcistiche cittadine.

Non addio, ma arrivederci, Eugenio, proteggi tua moglie, i tuoi figli, i tuoi nipoti, tutti i tuoi cari, ora che sei già nel giardino del Padre a curare i fiori più belli! Corri sul ponte dell’arcobaleno e regalaci ancora il tuo sorriso.

 Alla moglie, alla figlia Sara, ai figli Stefano ed Alessandro, al genero Gianfranco Nastasi, alle piccole Antonia e Francesca, ai fratelli, alla suocera ed a tutti i congiunti le espressioni del sincero cordoglio di TERMINAL. 

 
 
 
 
 
 
 
 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.