Home / Eventi / FIDAPA MILAZZO, CELEBRATA LA “NOTTE DELLE CANDELE”
Italpane

FIDAPA MILAZZO, CELEBRATA LA “NOTTE DELLE CANDELE”

I TALENTI DELLE DONNE: UNA RISORSA PER LO SVILUPPO ECONOMICO, POLITICO E SOCIALE DEL NOSTRO PAESE.

 

Domenica 26, nei locali del “Covo del Pirata”, la presidente Giulia Rigano insieme a tutte le socie della FIDAPA – BPW SEZIONE DI MILAZZO ha celebrato la tradizionale “Cerimonia delle Candele”, momento più alto della vita associativa, che ricorre ogni anno e nello stesso periodo per tutte le socie dei 99 paesi del mondo dove la Federazione è presente, al fine di riconfermare il proprio impegno per la crescita umana e professionale dell’universo femminile, ma soprattutto per ribadire propri principi ispiratori volti alla promozione dei valori di solidarietà, della cultura, dell’arte, delle attività professionali e imprenditoriali, per simboleggiare un abbraccio di tutte le socie del mondo, impegnate ad affermare la parità di genere in una società in continua e rapida evoluzione.

Alla serata erano presenti anche il sindaco Giovanni Formica accompagnato dalla moglie, le presidenti delle delegazioni Fidapa del distretto Sicilia, i presidenti dei club service del territorio, gli ospiti delle socie e la segretaria della FIDAPA distretto Sicilia, Maria Ciancitto.

La presidente Giulia Rigano in apertura di cerimonia, ringraziando per la partecipazione, ha ricordato cosa rappresenta la FIDAPA, alla quale appartengono donne di cultura, etnia, lingua, fede religiosa ed idee politiche diverse. Ha quindi posto in rilievo l’impegno della sezione di Milazzo a favore dell’informazione, la sensibilizzazione su temi attuali (la violenza di genere, la dispersione scolastica, la prevenzione in campo sanitario, la valorizzazione della donna nell’arte). 

Il Progetto FIDAPA “Ma non mi chiamare Amore” contro la violenza di genere, nato per contrastare gli abusi sui minori, donne e soggetti fragili, è sostenuto anche dal Distretto Sicilia con l’obiettivo di informare e divulgare la cultura della prevenzione della violenza di genere. 

Il progetto “Aiutiamo un bambino a studiare”, quest’anno giunto alla 5° edizione, ha l’obiettivo di garantire il diritto allo studio e contrastare la dispersione scolastica nel nostro territorio. Prevede l’assegnazione di borse di studio ad alunni meritevoli ed in condizioni economiche disagiate che frequentano le scuole di Milazzo.

Il progetto “Salute e Benessere” prevede una serie di incontri di approfondimento volti a sensibilizzare innanzitutto i giovani sull’importanza della prevenzione di alcune delle patologie più comuni. L’obiettivo è quello di favorire lo sviluppo di una consapevolezza e di un’assunzione personale di responsabilità nei confronti della propria salute adottando un sano e corretto stile di vita.

Il progetto “Donne e arte in Sicilia”, con l’istituzione del premio “il canto dell’arte”, punta alla valorizzazione del talento delle donne siciliane nell’arte.

La presidente  ha ringraziato il direttivo, composto da Carmen Sottile, Marinella Catalfamo, Graziella Cuzzupè e Mariella Morabito, per la collaborazione e lo spirito associativo. E’ stata la vice presidente Carmen Sottile a leggere il messaggio inviato dalla presidente nazionale Bpw Pia Petrucci, mentre Mariella Morabito, past president, ha letto quello della presidente internazionale Bpw Yasmin Darwich. E prima dell’accensione delle candele la Presidente ha presentato quattro nuove socie: Angela Luisa Quattrone, Giovanna Catania, Greta Schepisi e Katia Crisafulli. Quindi sono state accese le candele, ognuna di colore diverso, a rappresentare le nazioni del mondo dove la BPW opera: il colore bianco è simbolo delle Federazioni, il blu rappresenta i paesi nei quali è presente almeno un Club Associato, il rosa rappresenta le Socie individuali del Botswana e Namibia, il verde il futuro e la speranza in un mondo di giustizia sociale e di pace.

Il Sindaco nel suo intervento si  è congratulato per l’operato dell’associazione e per l’importante ruolo che ricopre nel territorio milazzese. mentre la segretaria distrettuale Maria Ciancitto ha sottolineato l’importanza della celebrazione ed ha evidenziato che la Federazione Fidapa opera affinché le donne non si sentano privilegiate in quanto tali, ma “uguali senza discriminazione di sesso”.

La serata è stata allietata dalle canzoni di Silvia Pianezzola e dalla musica del maestro Michele Catania; i due artisti si sono esibiti in un repertorio di melodie e brani rivisitati.

 

Rispondi