Home / Di tutto un pò / FURTI NEGLI APPARTAMENTI, LA BANDA DEL CIUCCIO IN TRASFERTA A MILAZZO!
Italpane

FURTI NEGLI APPARTAMENTI, LA BANDA DEL CIUCCIO IN TRASFERTA A MILAZZO!

ciuccio2-2-2INVITIAMO I NOSTRI LETTORI A LEGGERE ATTENTAMENTE E A PRESTARE ATTENZIONE! SI TRATTA DI DUE DONNE CHE PENETRANO NEGLI APPARTAMENTI E… MA VI INVITIAMO A LEGGERE COSA E’ SUCCESSO AD UNA DONNA DI MILAZZO.

Ultimamente hanno colpito a Caltanissetta, ma le scorrerie maggiori sono state commesse nel siracusano. Ora se ne parla anche a Milazzo, dove un’anziana donna è rimasta vittima di una “madre” di un lattante. È il primo colpo del genere nella nostra città, e non sarà il solo, temiamo! Con la stessa tecnica con cui sono state derubate altre donne, l’anziana è stata alleggerita dopo esser stata avvicinata da una donna che le ha chiesto di potere recuperare il ciucciotto del bambino caduto nel suo balcone di casa. L’anziana, senza insospettirsi di quella nuova presenza che non s’era mai vista prima nel palazzo, le ha aperto la porta di casa accompagnandola al balcone, senza preoccuparsi di controllare se la porta dell’appartamento fosse stata chiusa. Infatti la “mamma” ha finto di chiuderla, accostandola solamente. Mentre nel balcone veniva recuperato il ciuccio, appositamente messo a terra dalla donna, in casa entrava la complice, che ha iniziato a frugare per l’appartamento, mentre quella intratteneva la malcapitata di turno. Quindi, ma solo dopo un po’ di tempo, levava il disturbo! Soltanto dopo l’anziana s’è resa conto di essere stata derubata. Da un mobile della sua camera da letto, erano scomparsi contanti e oggetti d’oro.

E dalle forze dell’ordine si rinnova il consiglio rivolto soprattutto agli anziani, perché non aprano mai la porta agli sconosciuti e ancor meno consentano loro di entrare in casa. «Se si notano presenze sospette – è la raccomandazione – vanno subito chiamati i numeri di emergenza di polizia e carabinieri, 112 e 113». Noi stiamo dando la notizia, che ci è stata segnalata da chi è venuto a conoscenza del deplorevole episodio. Ci auguriamo che i nostri lettori facciano altrettanto, per informare parenti, amici e conoscenti. Non è detto che ci debba cascare solo l’anziana di turno, ma la prossima vittima potrebbe essere chiunque, in buona fede, anche se giovane o maschio! Quindi, passate parola e diffidate sempre! 

Rispondi