Home / Comunicati / FURTI, SCIPPI, RAPINE: A CAPO MILAZZO SI VIVE NEL TERRORE!

FURTI, SCIPPI, RAPINE: A CAPO MILAZZO SI VIVE NEL TERRORE!

ladro in casaECCO LA LETTERA DI UN AMICO, CHE DENUNCIA LO STATO DI PERICOLO IN CUI VIVONO I CITTADINI DEL PROMONTORIO!

Egregio Direttore, la contatto per chiederle un parere e se possibile un incontro. Vorrei metterla al corrente di quanto succede al Capo. Come forse avrà notato dalle attività del gruppo PRO CAPO MILAZZO ho avviato una petizione per chiedere al Sindaco Formica più pulizia e più sicurezza per il Capo. Alcune zone del Capo non vengono pulite da 2 anni, si registrano parecchi furti ma la presenza della Polizia, in pattugliamento, non scoraggia i malintenzionati! Giusto per farle avere un’idea di cosa denuncio le dirò che nell’arco degli ultimi due anni si sono registrati diversi furti, il caso più eclatante è stato un assalto -pistola alla mano- ai danni di due vecchiette che vivono da sole! Altro episodio grave è stata un’altra aggressione sempre ai danni di una donna anziana che viveva sola, la quale è stata anche immobilizzata e derubata. In altri casi furti e tentativi di furto (in via Manica, via Addolorata e via Scale ad esempio) si sono verificati in pieno giorno! Un tentativo di furto in pieno giorno è avvenuto in via Addolorata e dimostra che le forze dell’ordine dovrebbero intensificare la loro sorveglianza! Sono infatti certo che tutti questi eventi poco piacevoli non si sarebbero verificati se la presenza delle forze dell’ordine fosse stata più intensa ed in tutto il territorio del Capo. Intendiamoci, io non attribuisco colpe alle Forze di Polizia che devono espletare il loro servizio su un territorio molto vasto, che abbraccia anche altri comuni! Voglio soltanto dare rilevanza al problema e portarlo formalmente all’attenzione del Sindaco. Sarà poi il Sindaco ad attivarsi attraverso i canali ufficiali per tutelare i suoi cittadini. Un Sindaco serve a questo, dico bene? Ho pensato anche di portare avanti una petizione su facebook, e stiamo interessando diverse zone: via del Mandorlo, via Addolorata, via Bevaceto, via Croce, piazza Croce, via Misericordia, la zona di Paradiso, via Scale e il vicolo Belvedere. La raccolta di firme non sembra facile: è anche possibile che si riveli un fiasco. Qualora invece questa petizione dovesse riscontrare un buon numero di consensi, ho il timore che possa essere “gestita” da qualcuno che cerca visibilità… Si tratta di una petizione che non ha un colore politico, sarebbe anzi controproducente se lo avesse. Sto avviando anche un volantinaggio. Secondo lei cos’altro potrei fare per rendere la cosa pubblica e per far sapere che non ha né un fine politico né un colore politico? Resta inteso che la cosa che mi interessa maggiormente, anche se molti cittadini si sentono delusi e scoraggiati, è quella di garantire sicurezza alle famiglie. Senza dimenticare che qui al Capo vivono molti anziani, che le abitazioni sono facilmente vulnerabili, e che senza punizioni esemplari i malintenzionati sarebbero sempre più incoraggiati a continuare nelle loro azioni…

Continua così, noi saremo con te… E anche i cittadini di Capo Milazzo! 

Rispondi