Home / Di tutto un pò / GO KART A MILAZZO, LE FOTO DI UN INCIDENTE CHE NESSUNO HA VISTO.
Italpane

GO KART A MILAZZO, LE FOTO DI UN INCIDENTE CHE NESSUNO HA VISTO.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Spettabile Redazione, siamo alla vigilia di questa ormai legalizzata gara che mette a dura prova il commercio del centro cittadino, la pazienza degli abitanti che per giorni devono subire lo stato di detenzione domiciliare, e assimila Milazzo ad uno dei tanti circuiti di F1 che ospitano manifestazioni di altissimo livello. Come nelle gare di Formula UNO, mi auguro che gli organizzatori, nei confronti dei quali Milazzo si è mostrata molto accondiscendente e prodiga, abbiano tenuto in considerazione le circolari del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del 7 giugno e e del 5 luglio scorsi, in merito alle pubbliche manifestazioni organizzate in ogni città d’Italia, che sono scaturite, purtroppo, a seguito di un evento che doveva essere di festa e si è trasformato in una giornata di dolore: la finale di Champions e l’affollamento in Piazza San Carlo a Torino. Chiudere una città precludendo la possibilità ai mezzi di soccorso di transitare per esigenze di servizio mi pare una follia, ma probabilmente il mio punto di vista non sarà condiviso.

Spett.le Redazione, sono costretto a rivolgermi a Voi perchè, nel coro degli annunci per il grande evento che non reca alcun beneficio alla nostra città, avete avuto il coraggio di dire ciò che molti pensano: l’assoluta inutilità della manifestazione nel centro urbano, la proposta di adottare un sito in cui qualsiasi percorso potrebbe essere realizzato, la garanzia di sviluppo turistico di pari passo con quello economico.

 Ma tornando al problema della sicurezza, che non deve essere in alcun modo messo da parte, mi pregio inviare alcune foto scattate in occasione della prima manifestazione, quella contestata perchè tenutasi lo stesso giorno dell’alluvione che ha distrutto l’abitato di Bastione. Anche in quella data, per motivi decisamente differenti, si è levato un coro di contestazioni, per solidarietà nei confronti di chi aveva subito danni: segno che questo circuito (potrei dire anche QUESTA GARA) è nato sotto una pessima stella. Le foto denunciano l’alta pericolosità di una corsa che si svolge in mezzo al pubblico! Potete vedere benissimo dove trovano posto gli spettatori, il tipo di transennamento, l’urto di un go kart contro le cosiddette barriere (gli spettatori non hanno, miracolosamente, riportato danni!), un pilota che perde il controllo del suo mezzo e lascia sull’asfalto tracce di testa coda. Spero che la pubblicazione, se dovesse avvenire, così come spero confidando nella Vostra assoluta correttezza e certo del servizio che rendete all’informazione, possa fa riflettere qualcuno. Grazie.

 

 

Rispondi