Home / Satira / I FALSI INVALIDI

I FALSI INVALIDI

PUBBLICATO SU TERMINAL – NOVEMBRE 2011, non lo leggevo da nove anni, e mi sono divertito… Vi informo che è un dialogo fra amici, in dialetto siciliano…

– Hai visto? Il Governo sta cercando di scovare i FALSI INVALIDI.
– Dopu chi piddèru i bboi, vulìssiru recupirari ’i conna…
– A Milazzu nd’havi falsi invalidi… Un buddellu. Pensa quanti hannu u pass pi paccheggiari ’i sgaggiu!!! .
– Minchia, e guai a ccu ci tocca ’u postu… Cciù lassò so nonnu.
– NO, pregu, ciù fìciru dari pi so nonnu! Puru si è intra, llittìcatu, ’u niputi girìa c’a machina e si ndi futti i tutti…
– Ma ora ’u spassu ci finisci… U govennu sta strincendu. Cu ’nd’eppi, ’nd’eppi!!!
– Cettu, ora pàgunu ’i fissa. Iò fici a richiesta p’avìri l’invalidità, picchì non sentu, e m’a bocciaru… Cu ‘na scaciùni…
– Cu quali scaciuni? Chi ti dìssiru?
– Mi dissiru: Noi l’abbiamo chiamata, ma lei non si è presentato, quindi deve rifare la pratica… Ma iò ci fici ricossu! Pissùbbitu!!!
– E chi ci dicisti?
– Chi ci dissi? Egregio signore, lei mi pò cchiamari quantu voli, ma si iò fici richiesta d’invalidità chi sugnu suddu, comu ll’avissi a ssèntiri. A vaia, mi chiamassi di novu mentri sugnu ccà.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.