Home / Comunicati / I NUOVI PADRONI DELLE STRADE DI MILAZZO!

I NUOVI PADRONI DELLE STRADE DI MILAZZO!

TRICAMO SEIARRIVANO, DEVIANO IL TRAFFICO, SCAVANO INDISTURBATI, E RIMETTONO A POSTO COME PIACE A LORO. MA CHI CONTROLLA? 

Milazzo, 2 maggio 2016.

Vi chiedo se gli scavi di Via XX Settembre avviati stamattina abbiano avuto il previsto-doveroso-indispensabile nulla-osta degli organi comunali competenti. Per la cronaca, i detti lavori sono stati condotti ed ultimati a criterio dell’impresa che ha già ripristinato (figuratevi !) persino il tappetino di asfalto, senza che il terreno sottostante si sia costipato e riconsolidato a dovere. Oggi hanno lasciato un dosso che rappresenta un vero e proprio dissuasore di velocità; “domani” avremo un bell’avvallamento ed una “ferita” mortale trasversalmente alla Via XX Settembre. Ma tutto ciò importa a qualcuno? Tanto si doveva, come al solito, per dovere civico. Cordiali saluti.

PS: ALLEGO FOTO. 

1 Commento

  1. Non sarebbe il primo caso. In Marina Garibaldi, vicino alla panineria, ci sono dei lavori di ristrutturazione che durano da diversi mesi. L’impresa ha effettuato degli scavi, rompendo il marciapiede (probabilmente per qualche allacciamento, fottendosene allegramente del ripristino a regola d’arte. Un avvallamento è bello in mostra e non aspetta altro che una pioggia di quelle cui ci stiamo abituando, per assestarsi ulteriormente verso il basso. Nessuno dell’ufficio tecnico che controlla e che faccia ripristinare il tutto, tanto i cretini che pagano alla fine si trovano, e non sono mai i veri colpevoli. A Milazzo è ormai uso e costume armarsi di santa pazienza e di speranza per il futuro, visto che nessuno, degli organi preposti, sembra avere le capacità e soprattutto la voglia di lavorare come Dio comanda. Mi domando chi vigila sui vigilanti……
    Probabilmente il giorno in cui si decidesse di fare realmente pulizia (e per questo son certo che non succederà nulla), si scopriranno tante di quelle porcherie e di quegli intrecci da far venire il voltastomaco.

Rispondi