Home / Sport / IL PREMIO TERMINAL è un valore aggiunto per MILAZZO!

IL PREMIO TERMINAL è un valore aggiunto per MILAZZO!

ECCO QUANTO HA PUBBLICATO RADIO MILAZZO .

di Valentina DI SALVO

 

Il 27 dicembre 2019 si è svolta la IX edizione del Premio Terminal nella Sala Élite di via Raffaele Colosi, Milazzo (ME). Tra le personalità premiate, è stato conferito un riconoscimento all’editore della nostra emittente Salvatore Costantino nel campo dell’emittenza privata. È il secondo riconoscimento per il nostro editore, la prima volta era stato nel 2015: segno che il suo lavoro non passa inosservato e in questo settore è rimasto fra i pochi a credere fermamente in quello che per lui è un impegno che porta avanti da oltre trent’anni.

Abbiamo intervistato il Dott. Santino Smedili per raccontarvi la genesi del Premio Terminal e come, negli anni, il premio sia riuscito a guadagnarsi un posto importante nella comunità.

Come e perché nasce il premio Terminal?

Il premio nasce per dare un riconoscimento ai cittadini milazzesi, alle associazioni, alle aziende o ai gruppi di lavoro che abbiano recato lustro alla città di Milazzo. Nello specifico premia chi si è messo in evidenza nel corso dell’anno o degli anni precedenti nel proprio campo di attività: può essere attribuito a personalità viventi oppure può essere conferito alla memoria. Purtroppo, colma delle vistose lacune poiché in certi casi dovrebbe essere la pubblica amministrazione a riconoscere i meriti dei singoli premiati! Il procedimento è semplice: sono i lettori del periodico che, con le loro segnalazioni, permettono alla commissione, che fa capo agli alunni del liceo Impallomeni, al periodico Terminal e ad altre associazioni che affiancano l’organizzazione (vedi Gruppo TEATRO 71, associazione Culturale Teseo, ecc…), di stabilire a chi sarà assegnato il riconoscimento. Il Premio è legato al nostro giornale ‘Terminal’, nato nel 2008, allora cartaceo con distribuzione gratuita tre volte al mese di migliaia di copie, con supplementi di sport e altre attività locali.

Il premio Terminal si rivolge solo alle personalità locali?

Nel complesso sì perché lo scopo è il nostro territorio. Tuttavia ci sono anni in cui vengono assegnati Premi Terminal anche in campo nazionale, ma solo per quanto riguarda l’ironia (per non allontanarci dagli “ideali” goliardici e satirici che caratterizzano il nostro giornale): lo scorso anno, ad esempio, è stato assegnato a Oreste Lionello, mentre in edizioni precedenti sono stati premiati Lando Buzzanca, Pippo Franco, la Compagnia di Operette con Victor Vitale. Quest’anno nessuno, per il 2020 staremo a vedere!

 

Come vengono individuate le personalità da premiare?

Come detto prima, sono le segnalazioni dei lettori che permettono alla Commissione di muoversi, ma il premio viene assegnato SOLO se il candidato ottiene l’unanimità dei consensi! Il che non è facile! Pensi che all’indomani della cerimonia di consegna del premio della IX edizione, ed ancora in questi giorni, sono arrivate e continuano ad arrivare indicazioni per il prossimo anno. In quanto ai settori, non sono prestabiliti: lavoro, sport, spettacolo, moda, teatro, gastronomia, medicina, arte, narrativa, agricoltura, pittura, poesia, innovazioni, ricerca, scuola…. Occorre dire che vengono privilegiati, in caso di parità, gli ex alunni del Liceo Impallomeni proprio per la continuità che il giornale ha con la scuola e con il foglio studentesco dell’epoca! Ma questo avviene assai raramente.

Il Premio Terminal, arrivando alla IX edizione, ha una sua riproducibilità

Diciamo che nel tempo abbiamo premiato almeno 300 persone: nei primi anni si affiancava anche un Premio Terminal Sport, per cui si gratificavano altre 20 persone che si erano distinte nelle varie discipline sportive, ma poiché la nostra è una piccola realtà da qualche anno è più difficile trovare atleti che possano prevalere in campo nazionale. Quest’anno nel settore sport è stato premiato Tindaro Ullo, che si è reso protagonista di due traversate, in due anni diversi, da Vulcano e Milazzo, a nuoto. Sempre nel nuoto, la SWIMBLU, che nonostante non abbia dove allenarsi, riesce ad ottenere risultati apprezzabili… In quanto alle sedi che ci ospitano, siamo passati dall’aula magna del Liceo Classico Impallomeni ai saloni dell’Hotel Principe, al Trifiletti, all’aula magna del Leonardo Da Vinci, a quella del Majorana, al piazzale della chiesa di S. Rocco, e quest’anno alla sala Élite di Gaetano Messina. In futuro dove saremo? Intanto speriamo di esserci ancora come giornale… poi si vedrà!

Novità IX edizione

Quest’anno, poiché non era stata ancora stabilita una data di premiazione, la Commissione ha valutato e conferito quattro premi speciali al merito e quattro alla memoria. Abbiamo ritenuto fossero nomi importanti in relazione alle dinamiche sociali di oggi e nel loro tempo di appartenenza, non essendoci stato un ricambio generazionale.

Qual è l’importanza del premio nel nostro territorio?

È un premio molto sentito dai cittadini e per i cittadini; purtroppo ogni anno registriamo l’assenza delle istituzioni, ma per noi va bene così! I premiati, il pubblico, gli ex alunni del Liceo non se ne accorgono nemmeno, e sanno che il Premio riannoda quei legami recisi con la società, al fine di riportare alla luce i protagonisti della nostra realtà, molte volte persone semplici ed umili, troppo spesso dimenticate…

Elenco premiati

  1. Angelo LAQUIDARA                        Giornalismo

  2. Anna MUNAFO’                                 Televisione

  3. Carmelo ISGRO’                                  Ricerca scientifica

  4. Ciccio GITTO                                          Politica

  5. Enzina CALASCIONE                            Grandi eventi

  6. Francesca MAIO                          Satira

  7. Giovanni PARISI                                      Moda

  8. Giuseppe SPOTO                          Fotografia

  9. La Casalinga dei F.lli Vento Gastronomia

  10. Massimo CASTELLI                      Medicina

  11. Paolo PAPPALARDO                    Università

  12. Pescheria CARAVELLO                  Lavoro

  13. Raffaele TRIMBOLI                        Teatro

  14. Il ROSETO del CASTELLO              Floricoltura

  15. Salvatore COSTANTINO          Emittenza privata

  16. Salvo CURRO’                                  Pittura

  17. Santi GRILLO                                  Commercio

  18. SWIMBLU                                          Sport

  19. Vincenzo ANTONUCCIO            Innovazione

  20. Wioletta Agnieszka MELER        Arte

PREMI SPECIALI al merito

  1. Tindaro ULLO                                    Nuoto

  2. Vittorio GIARDINA                          Eventi sportivi

  3. Stefano LO PRESTI      Giornalismo specializzato

  4. Pippo SERGENTE        Degustazioni e cocktail

PREMI SPECIALI alla memoria

  1. Cesare COCUZZA                                  Viabilità

  2. Nino CARAGLIANO – Cilindro              Spettacolo

  3. Santino CORSO                                      Musica

  4. Francesco TORRE                                Artigianato

Elenco commissione

Attilio Andriolo (Associazione Teseo), Vincenzo Messina (Gruppo Teatro 71), Santino Smedili (Terminal), Stefano Saccà (Ass. Statistici Messina), Giuseppe Ragusi (Ass. Alunni del Liceo Impallomeni) e Benedetto Norcia che ha sottoscritto il verbale con cui sono stati ufficializzati i vincitori della nona edizione.

 

Ph Nicola Mento

 

2 commenti

  1. Ci sono tante figure che emergono nel campo sociale e sportivo ma mai sono stati menzionati nè da questo giornale né premiati dando la giusta gratificazione per quello che fanno per la comunità milazzese. Bisogna essere amici di Smedili e compagnia per ricevere il premio?

    • Probabilmente chi aveva il dovere di segnalare i loro nominativi non si è mai preso cura di farlo! Non occorre essere amici di Smedili e compagnia, ma solo di avere il buon senso di attenersi alle regole ed ai suggerimenti: lei che si firma con uno pseudonimo ha mai provato a segnalare qualcuno? Faccia pubblicamente un nome, e le garantiamo, per iscritto, che sarà compito della Commissione valutare la segnalazione e , se è il caso, premiarlo! meraviglia il fatto che si citi solo questo giornale per il conferimento di premi: ci sono tanti altri modi per assegnare un premio, e non deve essere necessariamente un giornale che, fra l’altro, si chiama TERMINAL!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.