Home / Sport / IL PRIMO MATRIMONIO DOPO IL CORONAVIRUS

IL PRIMO MATRIMONIO DOPO IL CORONAVIRUS

E’ DI BARCELLONA IL PRIMO SPOSO DOPO LA SOSPENSIONE PER COVID!

“La quiete dopo la tempesta”. Così nella sua pagina facebook, la splendida location per ricevimenti di “Villa Hera” annunciava sui social il ritorno alla normalità per continuare il sogno dei matrimoni degli innamorati. Così nella giornata di ieri, Michael ed Esther, lui di Barcellona P.G. ed originaria elvetica lei, hanno pronunciato il loro “Si” e sono stati i primi a sposarsi nella città di Milazzo e nell’intera provincia, dopo l’emergenza da Coronavirus. Il matrimonio si è svolto secondo il rito dei “Testimoni di Geova”, ed i novelli sposi con i loro invitati si sono adeguati alle modalità che prevedono il distanziamento interpersonale e le altre linee guida anti contagio, ma l’emozione generata dalla loro unione non è stata affatto alterata, anzi l’originalità dell’unione verrà ricordata nel tempo per loro e gli ospiti estasiati dall’evento. La cerimonia nuziale è stata celebrata su uno degli spettacolari terrazzi della location, allestita per l’occasione con gusto raffinato così come l’elegante sala del banchetto, in perfetta armonia con la spettacolare veduta panoramica di tutta la litoranea di ponente. Un pranzo molto apprezzato così come la musica dal vivo d’ascolto, le riprese video, i giochi di gruppo ed i fuochi pirotecnici a sorpresa nello scenario della piscina al momento del taglio della torta, incorniciano i momenti salienti dell’evento post Covid più atteso. Questa unione matrimoniale acquista un valore significativo, segna la luce della gioia verso la ripartenza della vita coniugale che accompagna la ripresa di tutte quelle attività che gravitano attorno al mondo dei matrimoni e che con lo stesso entusiasmo accompagni un futuro felice per questa bellissima coppia formata da due giovani che nessun divieto ha impedito loro di coronare il loro infinito amore. Auguri speciali ai novelli sposi. Con il cuore.

 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.