Home / Musica / LA CANZONE DI OGGI, 4 APRILE, a cura di Radio Casa mia…
Italpane

LA CANZONE DI OGGI, 4 APRILE, a cura di Radio Casa mia…

DOPO TANTI MASCHIETTI, RIECCO UNA DONNA NELLA NOSTRA GARA GIORNALIERA, CON UN MOTIVO DEL 1963, CON IL QUALE DIMOSTRO’ AL PUBBLICO LA SUA CLASSE INDISCUTIBILE.

Rita Pavone raggiunge la popolarità grazie ad una trasmissione televisiva, Alta pressione. Aveva vinto il Festival degli Sconosciuti di Ariccia, e Teddy Reno, organizzatore dello spettacolo, aveva puntato su di lei credendo nelle sue doti e nel suo talento. Non si sbagliava: Rita, nata a Torino nel 1945, non aveva nemmeno diciotto anni, ma il suo fisico minuto gliene faceva attribuire qualcuno di meno. Canzoni come LA PARTITA DI PALLONE, SUL CUCUZZOLO, ALLA MIA ETA’, COME TE NON C’E’ NESSUNO, sono cantate in tutta la penisola, e conoscono i primi posti delle classifiche! Ma non le bastava quel genere musicale: voleva stupire, dare la prova che lei, Pel di Carota, così come era stata soprannominata, aveva grinta e classe. Sempre nel 1963 interpreta IL BALLO DEL MATTONE, un brano che alterna al twist una parte lenta, da ballare guancia a guancia, per l’appunto sul… mattone! Il retro del disco è un motivo americano scritto da Barry Mann e Cynthia Weil, interpretato da Wayne Newton. La versione italiana viene curata da Carlo Rossi, e l’ooriginaria HEART diventa, letteralmente, CUORE. E’ la canzone che la consacra definitivamente. Il successo è duraturo. Ecco a voi Rita Pavone. CUORE.

Rispondi