Home / Di tutto un pò / LA TAGLIATE VOI, O ASPETTATE CHE CADA?

LA TAGLIATE VOI, O ASPETTATE CHE CADA?

LA FOTO DI UNA PALMA, CHE ONDEGGIA PAUROSAMENTE E CHE COSTITUISCE UN PERICOLO… Un paio di anni fa  ne segnalammo una analoga, che a pochi metri da questa era anch’essa pericolosa per la circolazione veicolare e pedonale. E che fu tagliata, al contrario di tante altre (non dimentichiamo quelle davanti al comune) che furono divorate dal punteruolo rosso. In una città dove gli alberi vengono recisi o avvelenati con sostanze chimiche, per accelerare il loro trapasso ed il conseguente taglio, nessuno ha mai mosso un dito a difesa del verde nè tanto meno per sollecitare di ripiantare quel che l’uomo con la sua indifferenza o imbecillità ha distrutto! La palma si trova a Milazzo, in via Luigi Rizzo, nel porto. Quasi di fronte all’imbarcadero degli aliscafi, in una strada in cui il movimento è incessante e la presenza della palma, specie nelle giornate di vento, non rassicura i conducenti dei veicoli che si trovano a transitare. Poco più di un anno fa un ficus, a due passi dalla palma, fu estirpato perchè le sue radici avevano provocato danni alle tubazioni: un preoccupante segnale che gli alberi del lungomare, a rischio anche loro perchè se dovessimo andare “in profondità” noteremmo anche lì dei danni provocati alle tubazioni, di ogni genere! In ogni caso, TAGLIARE QUESTA PALMA restituirebbe sicurezza ai cittadini. Se poi aspettiamo che cada da sola, auguriamoci che avvenga quando per strada non c’è nessuno. A Firenze nella Basilica di Santa Croce nessuno aveva previsto la caduta del capitello che ha ucciso un turista… purtroppo è caduto!  

Rispondi