Home / Società / LIEVE SCOSSA DI TERREMOTO. NON BASTAVA L’ALLUVIONE!

LIEVE SCOSSA DI TERREMOTO. NON BASTAVA L’ALLUVIONE!

compon

AVVERTITA E REGISTRATA NEL CUORE DELLA NOTTE, CON EPICENTRO NEL NOSTRO TERRITORIO

Svegliato di soprassalto nella notte. “Hai sentito? Il terremoto!”. La tranquillità di chi ha il sonno pesante non serve a rassicurare chi invece sobbalza ad ogni minimo rumore. “Quale terremoto, chissà cosa hai sentito… Guarda il lampadario: non si muove…Torna a dormire.”. Non è facile tornare a dormire. Sono le 4.25, e la scossa c’è stata veramente. Anche se è di 3° grado della scala Richter, è avvertita solo da coloro che si trovano in “posizione supina”, e provoca l’oscillazione di un pendolo. Strano che il lampadario non si sia mosso, ma non è la prima volta. E’ anche vero che la scossa di 3° grado è avvertita dalla maggior parte delle persone come un passaggio di un autocarro, e provoca anche la vibrazione di un bicchiere; ma a quell’ora, di notte, anche se ti alzi per verificare, probabilmente l’effetto è cessato. In casa di un amico, il terremoto è stato avvertito dai canarini in gabbia: si sono messi a strepitare e a tirarsi le piume! Il fenomeno era stato avvertito e studiato già nel 1976, poco prima del terremoto del Friuli: un canarino che viveva un vita tranquilla nella sua gabbietta, la sera del terremoto iniziò a sbattere contro le sbarre della voliera in modo così violento da morirvi. La scossa delle 4.25 del 13 ottobre è stata registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L’ipocentro è stato localizzato a 10 km di profondità mentre l’epicentro a 1 km da Meri e 3 da Barcellona Pozzo di Gotto e San Filippo del Mela. Non si registrano danni a persone o cose. Per Milazzo e Barcellona, che stanno ancora vivendo le giornate difficili del dopo alluvione, la scossa di terremoto ha creato ansia e preoccupazione.

di Nino L.

Rispondi