Home / Società / UN DUBBIO: MA L’ISOLA PEDONALE E’ LEGITTIMA?
Italpane

UN DUBBIO: MA L’ISOLA PEDONALE E’ LEGITTIMA?

isola pedonaleUN PARERE “TECNICO” DA FUORI PROVINCIA GIUNTO AL NOSTRO GIORNALE AMMONISCE. INTANTO UN NUOVO SEGNALE SPUNTA COME UN FUNGO. MA SERVE PROPRIO PER AMPLIARE LA SEDE STRADALE?

FRESCO DI GIORNATA, anzi, di ieri: in Marina non sosteranno più i mezzi pesanti ed assimilabili. Anzi, non si potranno più nemmeno fermare! Saranno in tanti a restar sorpresi per il “cartello-novità”. Ma noi di Terminal (ed i nostri lettori), che già il 14 dicembre scorso avevamo segnalato come la sosta di mezzi pesanti avrebbe dovuto essere vietata, per evitare strozzature dovute alle soste di veicoli più lunghi del normale, NO! Ma ci sono dettagli che andrebbero curati, visto che si continua imperterriti a muoversi su un terreno minato con il rischio di saltare in aria. Infatti il segnale, fotografato, quanto prima potrebbe essere coperto dal fogliame e quindi essere invisibile. Per cui nessuna contravvenzione potrà essere elevata a chi parcheggia da un lato o dall’altro della strada. Poi, il segnale vieta la fermata, DIVIETO SUL LUNGOMAREDA AMBO I LATI. Nessuno ha pensato che esistono mezzi pesanti che hanno la necessità di rifornire di merce i negozi lato OVEST? Come si dovranno comportare? O chi ha pensato di risolvere il problema della circolazione su quel budello di strada ritiene che non ce ne sarà bisogno, perchè quanto prima anche i negozi chiuderanno, visto che ormai per primi i commercianti sono all’esasperazione? Certe cose vanno valutate  a priori, e fare errori a ripetizione non depone bene per chi pensa di risolvere il caos della viabilità cambiando segnali. Ormai sono migliaia gli automobilisti che notano le incongruenze, che protestano senza essere ascoltati per le lunghe file, le lunghe attese, il caos quotidiano, dal Mulino a Vaccarella e a Piazza San Papino! Fino ad oggi è andata bene: nessuna ambulanza bloccata nel traffico, nessun automezzo di emergenza giunto sul posto in ritardo, ma soprattutto NESSUNA VITTIMA a causa dei ritardi nei soccorsi! Ma non sono soltanto milazzesi quelli che si rivolgono a TERMINAL per evidenziarle o denunciarle: addirittura da fuori provincia qualcuno ha fatto notare che qualsiasi multa elevata all’interno dell’isola pedonale è illegittima: dove è segnalata l’isola, immettendosi sul Lungomare da via Crispi? E soprattutto, chi vieta ad un veicolo che sta sostando sul lato ovest di accedere nel parcheggio a cassonetto e quindi all’interno di quella che viene definita ISOLA? Manca una segnaletica idonea, sia orizzontale che verticale, e una volta che un veicolo decide di parcheggiare non sugli stalli BLU ma su quelli BIANCHI nessuno gli potrà vietare di circolare all’interno della presunta isola per uscire. E trovando i varchi chiusi da new jersey, lo farà dall’unica strada aperta: la via Ryolo! Insomma, ci sarà lavoro per i legali, non appena partiranno le multe elevate!

2 commenti

  1. non è possibile pensare che una situazione del genere possa durare piu’ di tanto ; necessita con urgenza porre rimedio a questa sciocchezza in modo particolare di giorno.

  2. Purtroppo, più sono incompetenti, più pretendono di modificare, secondo il loro balordo criterio di valutazione, in maniera migliorativa, la viabilità in una città lunga e stretta e senza via di fuga come Milazzo, facendo sicuramente danni sotto gli occhi di tutti. Agli individui che hanno fatto scempio della città, si dovrebbe augurare di aver bisogno di qualsiasi mezzo di soccorso durante le ore in cui la circolazione peggiora in maniera caotica? Fortunatamente non hanno messo mano a lavori costosi di tipo edilizio come quelli progettati precedentemente, in modo che le varianti fossero definitive (tanto le pagano i cittadini); per cui basterà eliminare qualche cartello e dare una mano di vernice alla folle segnaletica orizzontale per ritornare alla precedente e più congrua viabilità. Magari qualcuno riderà dietro per un po’ a questi personaggi, sicuramente non accumuleranno le MALEDIZIONI dei cittadini inferociti che alle prossime elezioni si ricorderanno con chi hanno avuto a che fare, ma di certo la città sarà meglio percorribile ma anche meno inquinata. Cari amministratori a volte cambiare idea su qualcosa o ascoltare la voce dei cittadini a cui dovete rispetto, non è segno di debolezza ma di intelligenza. Solo i pazzi e i cretini non cambiano mai idea! E sono certo che voi non lo siete!

Rispondi