Home / Un saluto agli amici... / MARIA CHILLEMI, COMPAGNA D’INFANZIA, NON C’E’ PIU’…

MARIA CHILLEMI, COMPAGNA D’INFANZIA, NON C’E’ PIU’…

LEGGO IL COMMOSSO SALUTO DI ROSSELLA VENUTO, la figlia, su Facebook… e mi accorgo che una della nostra generazione, una compagna d’infanzia, nata e cresciuta a San Francesco, è andata via. Per sempre.

Tornerà in quella chiesa che frequentavamo da bambini, dove GIOVEDI’ 7 alle 14.30, si terranno i funerali… Proprio a San Francesco ci eravamo conosciuti negli anni 50: io, da poco arrivato a Milazzo, mi sono trovato in mezzo a decine di altri piccoli coetanei, liberi di correre e giocare su e giù per quella strada. Nessun freno, nessuna raccomandazione di stare attenti alle macchine: e dov’erano le macchine, in quella strada… in quegli anni?

Ritrovarsi dopo anni, grandi e genitori, fa uno strano effetto. Ma i ricordi dell’infanzia non sono stati cancellati.

Dove sono la spensieratezza dell’epoca, il vociare dei piccoli scalmanati, le corse, le ore davanti alla televisione, che era arrivata a casa mia già nel 1956? Dov’è quell’esercito di bambini, tutti catturati da quello scatolone magico che era per noi l’inizio di una nuova era che i nostri genitori non avevano vissuto da piccoli?

Ormai diversi ci hanno lasciato, e altri ancora andranno via per sempre… Di loro rimangono i ricordi, quelle faccine sorridenti o tristi, quelle monellerie che non facevano male a nessuno…

Di loro rimarranno le parole dei loro cari, che con il passare dei giorni, e con l’incalzare delle malattie, si scoprono improvvisamente fragili ed indifesi.

Come reagire al “mostro” che ha portato via l’amore di Rossella? Amore grande della mia vita….. il mostro ti ha portato via da tutti noi…. ma io so bene che tu sei sempre vicino a noi….. sento la tua essenza……ricorda ..io e te non abbiamo mai temuto le sfide io sono e sarò sempre fiera ed orgogliosa di avere avuto una madre esemplare come te…. ti amo mamma…..😘😘😘😘”… Questo il pensiero commosso della figlia, scritto su Facebook…

Ma la reazione, che supera la rassegnazione, è il messaggio indirizzato a Lei che è andata via, per sempre.

Lei non lo leggerà, Rossella; ma ha sentito dentro di sè quelle parole, arrivate lontano, assieme a quei cuoricini e ai baci affettuosi che non ti stancherai mai di dare, di mandare alla tua mamma, al tuo amore.

Lei sarà sempre vicino a voi. Bene hai scritto: “Io e te non abbiamo mai temuto le sfide”… Continua a lottare, a essere fiera della tua mamma, ma soprattutto a dare coraggio a papà, a Patrizia, a Graziella, a tutti coloro che ne sentiranno la mancanza…

Ciao, carissima amica dell’infanzia…  ci rivedremo… chissà quando.

E correremo liberi, spensierati, felici… Bambini! 

Rispondi