Home / Un saluto agli amici... / MARIA CUSUMANO, vedova di Paolo Composto, raggiunge il marito, lassù…

MARIA CUSUMANO, vedova di Paolo Composto, raggiunge il marito, lassù…

MENO DI TRE ANNI FA, a novembre 2017, il suo Paolo era andato via, in silenzio… Da quel giorno la moglie, Maria Cusumano, non era più la stessa. Le sue forze erano pian piano venute meno, il suo pensiero era sempre rivolto a chi le era stato accanto per una vita, e giorno dopo giorno anche la voglia di vivere si era affievolita. Non era sola, la signora Cusumano: aveva il conforto e la vicinanza dei figli. Ma si era spezzato quel filo fatto di sentimenti, di complicità, di affetti, di emozioni, e quel giorno, nella chiesa del Rosario, dando l’ultimo saluto al suo sposo avevamo capito che la sua sofferenza era grande, che difficilmente quella donna energica, originaria di Vaccarella, forte come tutti quelli che nascono in riva al mare e sfidano il mare, giorno dopo giorno, si sarebbe ripresa. Poco meno di tre anni, quindi la forzata clausura per un allarme causato dal covid, le visite meno frequenti, i rapporti verso l’esterni diradati, la paura di essere vittima anche lei del contagio. Aspetti che hanno condizionato anche la vita di chi era avanti negli anni, ma che di anni ne avrebbe avuti ancora tanti da vivere. Invece da un mese le sue condizioni di salute erano precipitate, e oggi, 16 agosto, giorno successivo all’Assunzione di Maria in cielo, anche lei, un’altra Maria, nome sempre meno diffuso nei nuovi nati, è volata lassù, in cielo! Chissà se nei giorni della sua malattia aveva rivolto al suo Paolo il desiderio di stare con lui? Chissà cosa avrà chiesto, nelle sue preghiere, a Dio? E chissà se il suo Paolo Composto, con il quale aveva vissuto una vita, avrà accolto favorevolmente quella sua richiesta? 

Sappiamo solo che oggi lei, Maria Cusumano, è lassù… E non soffrirà più. Sappiamo che si ricongiungerà al suo sposo, per l’eternità…

Rimangono affranti dal dolore i suoi figli, che hanno perduto la mamma, e tutti i suoi cari, ai quali è venuta a mancare la nonna, la sorella, la suocera. Ma così era scritto… E da oggi avremo una persona in più per la quale pregare….Addio, signora Maria, ci abbracci il nostro caro signor Composto! 

Alla figlia, avv. Sara Composto, nostra compagna di scuola negli anni del Liceo, al genero Lorenzo Italiano, agli altri figli, ai nipoti e a tutti i suoi cari le condoglianze di TERMINAL e dei nostri lettori. 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.