Home / Di tutto un pò / MILAZZO, CAOS IN CITTA’ PER IL TAGLIO DEGLI ALBERI DELLA MARINA!

MILAZZO, CAOS IN CITTA’ PER IL TAGLIO DEGLI ALBERI DELLA MARINA!

PERCHE’ NESSUNO PREVEDE CHE UN LAVORO DEL GENERE CAUSA IL BLOCCO DELLA CIRCOLAZIONE IN CITTA’? PERCHE’ NESSUNO RIESCE A CAPIRE CHE CHI AGISCE IN QUESTO MODO FA SOLO IL MALE DI MILAZZO?

Il taglio dei rami dei ficus benjamin del Lungomare ha suscitato aspre polemiche.
A chi ha asserito che certi lavori non si fanno in estate e a 40° hanno risposto, prove alla mano, decine di agronomi e agrotecnici, botanici e appassionati di giardinaggio.
Io ritengo che il dibattito sia stato amplificato da chi, con una scelta aberrante e da incompetente, ha stabilito di INIZIARE A POTARE DA PIAZZA DELLA REPUBBLICA, rimandando indietro centinaia e centinaia di auto, e causando ingorghi notevoli, con questa scelta irrazionale, in tutte le strade della nostra Milazzo.
Evidentemente a farne le spese sono gli amministratori, tacciati di incompetenza e ancora una volta nell’occhio del ciclone…
Sarebbe stato opportuno invertire gli interventi, ossia cominciare dalla fine del lungomare, all’altezza della via Colombo dove la carreggiata è più ampia, quindi procedere gradualmente fino a piazza della Repubblica.
Con questo semplice accorgimento (non ci vuole uno scienziato, ma solo un briciolo di buonsenso…) si sarebbe lasciata libera al transito la via CRISPI, e sarebbe stato delimitato quel tratto AMPIO di lungomare che avrebbe di conseguenza consentito lo scorrimento dei veicoli e non il loro blocco per ore ed ore!

Questo purtroppo accade sempre quando le decisioni sono prese da incompetenti, che coinvolgono con il loro fare pedestre anche la classe politica. E’ stato sempre così, e così sarà se non si mettono al posto giusto le persone giuste, che agiscono per il bene della città e non certo per affondarla!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.