Home / Comunicati / MILAZZO, CONTAGIATI E GUARITI, il balletto delle cifre…

MILAZZO, CONTAGIATI E GUARITI, il balletto delle cifre…

AVVERTENZE: Ne leggeremo parecchi di questi dati, diffusi a Milazzo come in ogni altro comune d’Italia, giornalmente, per finire a quelli traumatici dei media. Una battaglia di numeri, che spesso non significano nulla, e se lo diciamo noi che con i numeri abbiamo a che fare quotidianamente, potete stare certi! Si tratta della massima parte di persone ASINTOMATICHE, ossia che non hanno alcun sintomo, ma che per precauzione VENGONO RELEGATE IN CASA, fino a quando non sarà loro somministrato un secondo tampone (non sempre alla scadenza della quarantena), per essere rimesse “in libertà” se negative! In termini numerici, visto che ci sono state chieste anche delle cifre, solo il 5% accusa sintomi che necessitano di un ricovero ospedaliero; QUINDI IL 95% NON HA ASSOLUTAMENTE NULLA! Per le persone con patologie preesistenti, SEMPRE DI QUEL 5%, si rende necessario il ricovero IN TERAPIA INTENSIVA. E rientra nella normalità anche il decesso se i casi sono gravi! Per cui, amici lettori, niente allarmismi, ma solo precauzioni, osservanza delle disposizioni finora suggerite o imposte (ognuno interpreta i DPCM come meglio crede), e nervi saldi: infatti più numeri vengono snocciolati e non spiegati, e più si corre il rischio di andare fuori di testa!    

ECCO IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE DI MILAZZO DIRAMATO IERI SERA

Prot._n. 416 del 16/10/2020. – COMUNICATO STAMPA

Coronavirus, altri due positivi, altrettanti i guariti
 

Altri due positivi al Coronavirus a Milazzo e altrettanti guariti. E’ il quadro odierno che emerge dopo il report dell’Asp che ha anche comunicato che sono stati eseguiti dei tamponi e si è in attesa dei riscontri che saranno resi noti nei prossimi giorni. Le persone che sono state sottoposte a controllo, sono comunque asintomatiche e già in isolamento presso la propria abitazione, separati dai familiari.
Il sindaco Pippo Midili anche ieri ha sollecitato i cittadini a rispettare le disposizioni dell’ultimo Dpcm, evitando assembramenti e soprattutto utilizzando sempre la mascherina.
“La salute è un bene comune, proteggiamoci dal virus”, un messaggio che l’Amministrazione ha deciso di diffondere attraverso dei manifesti in tutta la città.

     L’Ufficio Stampa

 

Commenti

1 Commento

  1. Asintomatico non significa non malato! L’asintomatico è assolutamente contagioso, come chi i sintomi ce li ha e come tale è tenuto per rispetto anche degli altri ad osservare quarantena, mascherina e quant’altro. Smettetela di sminuire la situazione che si verrà a creare quando il 5% di ammalati gravi diventerà quella percentuale che qui, con i pochi mezzi disponibili, non riusciremo a guarire!!!
    Smettetela con le str***ate!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.