Home / Di tutto un pò / MILAZZO, DOMENICA FATE A MENO DELL’AUTOVETTURA IN CENTRO!

MILAZZO, DOMENICA FATE A MENO DELL’AUTOVETTURA IN CENTRO!

MODIFICHE ALLA VIABILITA’ PER UNA MANIFESTAZIONE CHE SI TERRA’ SUL LUNGOMARE GARIBALDI. LA NOSTRA ESPERIENZA CI PERMETTE DI CONSIGLIARE, A CHI VOLESSE PASSEGGIARE IN CITTA’ CON LA MACCHINA, DI PARCHEGGIARE, MAGARI LONTANO DAL CENTRO, E FARSI QUATTRO PASSI A PIEDI…

Il comandante della polizia municipale di Milazzo, dott.ssa Giuseppa Puleo, ha disposto delle modifiche alla circolazione veicolare nella giornata del 4 giugno, per consentire lo svolgimento della quarta edizione del Dog day 2017, manifestazione promossa dalla associazione Hermes in collaborazione con l’ Amministrazione comunale.

L’ordinanza prevede dalle ore 7 del 30 maggio alle ore 24 del 4 giugno la modifica della segnaletica, con l’istituzione del divieto di svolta a sinistra verso via N. Ryolo per i veicoli provenienti dalla via F. Crispi con obbligo di proseguire la marcia verso la via Lungomare Garibaldi; l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata dall’intersezione Chiesa San Giacomo verso il Lungomare Garibaldi per un tratto di 30 metri lineari.

COMMENTO – Poichè si prevede un rallentamento nella zone in cui si svolgerà la manifestazione, ci permettiamo di consigliare agli automobilisti, nello specifico a quelli provenienti da altri comuni, di non avventurarsi fino al centro formando code chilometriche, ma di scegliere percorsi alternativi. Sovraccaricare di veicoli il centro urbano per il solo gusto di non rinunciare all’auto non è una scelta che condividiamo, poichè aumenta il tasso di inquinamento che soffocherà ancora una volta questa città che non può permettersi di soccombere senza reagire! Sarebbe opportuno, ancora, informare fin dall’immissione in via dei Mille, gli automobilisti della manifestazione autorizzata nel centro cittadino, con cartelli di deviazione, presegnalazione di parcheggi periferici, possibilità di code, percorsi alternativi. E non sarebbe male iniziare un nuovo corso a tutela della salute pubblica, per vivere da protagonisti la domenica e la nostra città!  

Rispondi