Home / Di tutto un pò / MILAZZO, FURTO IN PIENO CENTRO AI DANNI DI UNA SIGNORA

MILAZZO, FURTO IN PIENO CENTRO AI DANNI DI UNA SIGNORA

A darne la notizia è la stessa signora, molto conosciuta e stimata in città. e per farlo si è servita del mezzo di diffusione più capillare, Facebook. E lo fa con una sorta di rassegnazione, per un’azione indegna dalla quale si riteneva al sicuro ma che l’ha privata, oltre che dei beni, anche e soprattutto dei ricordi, degli affetti, delle cose care… “Mi sentivo al sicuro, invece… è accaduto anche a me. Siate guardinghi, i ladri tengono tutto sotto controllo“. Ecco il suo pensiero, che non servirà a scoraggiare i ladri, ma potrebbe essere utile a non fare abbassare la guardia.

Ma in quanti non abbasseranno la guardia? Quanti di noi ritengono di avere la case a prova di ladri e di farabutti, di marioli e di criminali che continuano a praticare un lavoro redditizio e privo di conseguenze irreparabili, una volta acciuffati? La certezza di avere pene irrisorie incoraggia a violare la proprietà, a perseguire in azioni scellerate, a creare panico in chi si trova la casa rovistata dai ladri, a causare traumi che difficilmente si riescono a superare.

Legittima difesa, si dice? Ma cosa significa? Trovare il ladro in casa, per sparare e magari ammazzarlo, pur di difendere la casa e la famiglia, i soldi e i gioielli? Non è il nostro caso, non accadrà mai a Milazzo o nei paesi vicini: qui i ladri agiscono indisturbati, anche se non hanno il “palo” hanno scoperto nuovi modi per visitare gli appartamenti, incuranti dei sistemi di videosorveglianza.

E spesso, non ci crederete, sono gli stessi derubati che li aiutano!

Come? Grazie a quel sistema di comunicazione capillare cui facevo riferimento prima: raccontando tutto e il contrario di tutto su FACEBOOK! Frasi come “Domani parto per la vacanza”, “Sto partendo per una crociera”, “Andrò in campagna a fare la Pasquetta”, “Il Ferragosto lo faremo tutto il giorno in spiaggia”, o “Stasera vado in discoteca fino a notte fonda per divertirmi!” sono solo alcune delle frasi che vengono postate, a milioni, su Facebook. Anche la Polizia mette in guardia e fornisce utili indicazioni ai cittadini: evitate di informare dei vostri movimenti chi non va mai in ferie, per l’appunto i ladri.

Ma voi pensate che lo capiremo??? Io dico di no, e da quando c’è Facebook tutti quel che facciamo lo sbandieriamo ai quattro venti… Ognuno deve sapere gli affari nostri. Peccato che lo sappiano anche i ladri!  

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.