Home / Società / MILAZZO: IN ATTO L’OSTRUZIONISMO A TUTTI I COSTI!

MILAZZO: IN ATTO L’OSTRUZIONISMO A TUTTI I COSTI!

villa vaccarino segnaleE’ IL PARERE DI UN NOSTRO LETTORE, PUNTUALE CON I SUOI COMMENTI. NON GLI DIAMO TORTO. L’UNICA COSA CHE CI SCONFORTA E’ L’INCOMPETENZA!

Gentile Redazione, mi capita di dover fare un parallelo, amaro amarissimo direi, rispetto a questa “denuncia”.
Sono stato a Napoli, un paio di giorni per lavoro, e mi son ritrovato a dover “affrontare” il contesto civico della città partenopea. Risultato? Milazzo, in percentuale, per motivi di grandezza cittadina non per altro, è una Napoli in miniatura. Lo sbattimento generale di chi guida (mio zio amava dire che, chi avesse preso la patente a Roma Napoli e Catania, poteva girare ovunque), e soprattutto di chi dovrebbe veicolare, leggasi vigili urbani in primis, era dello stesso livello a noi conosciuto. Segnaletica, quando c’è, non rispettata, semafori spenti o lampeggianti, parcheggi in doppia tripla fila….il caos. Mi ha fatto male constatare che anche noi ci siamo ridotti in questo modo. Non so e non capisco, oltre la maleducazione diffusa di molti miei, nostri concittadini, quale sia il problema e quale sia la soluzione. Ho paura che ci sia in atto una sorta di sabotaggio per colpire, forse l’amministrazione, ma che di sicuro colpisce noi in prima persona. Vogliamo parlare delle auto perennemente parcheggiate di fronte all’ex bar Amato, che chiudono (fottendosene allegramente) la strada a chi sale da via Colombo? Come mai nessuna multa in quel senso? Vogliamo parlare dei parcheggi  temporanei in doppia tripla fila, che durano mediamente 15/20 minuti, per acquisti veloci nei negozi (a Milazzo deve esserci una sorta di virus che impedisce alle persone di percorrere qualche decina o centinaia di metri a piedi)? Vogliamo parlare intanto di questo o dobbiamo veramente discutere anche di chi viaggia senza cintura o parla allegramente al cellulare guidando? Abbiamo tante di quelle cose di cui poter chiacchierare che rischiamo di diventare fastidiosi. Quello che mi sorprende è il silenzio assoluto dell’amministrazione comunale. Ricordo anche io i tempi del Direttore in divisa, i vigili li conoscevo tutti, perché spesso e volentieri li vedevo per strada a fare il loro lavoro; se dovessi dire la stessa cosa di quelli in carica adesso, mentirei. E questo spiegherebbe molte cose. Grazie per l’ospitalità, come sempre.

Paolo.

Le foto riproducono un motociclo parcheggiato, proprio a Piazza Roma, in mezzo alla sede stradale! E la segnaletica sbagliata ancora esistente in Via C. Colombo, che indica una svolta a sinistra! 

Rispondi