Home / Società / MILAZZO: LAMPIONI ARRUGGINITI INSTALLATI COME NUOVI!

MILAZZO: LAMPIONI ARRUGGINITI INSTALLATI COME NUOVI!

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE LETTERA, FIRMATA. SI PREGA DI VERIFICARE E PROVVEDERE! 

lampione-vecchioNon siamo i soli a notare che, ogni giorno che passa, la città precipita sempre di più in una situazione di degrado dalla quale solo con lo sforzo di tutti, MA PROPRIO TUTTI coloro che ne hanno a cuore le sorti ed il suo futuro, potrà venire fuori! Quello che ci stupisce è il fatto che sempre più numerosi sono i cittadini che ricorrono a noi per alzare forte la loro voce! Cittadini che a Milazzo vivono, cittadini di Milazzo che tornano per le vacanze e vorrebbero che proprio noi di TERMINAL, con una bacchetta magica, risolvessimo i problemi atavici che non riescono ad avere una soluzione! Avete notato che torniamo a ripubblicare gli stessi articoli, per far capire che una foto, una denuncia, un appello non possono essere disattesi. Perchè ci siamo resi conto, cari amici lettori, che la foto, l’articolo, l’appello o la stessa denuncia, VERRANNO DISATTESI COME TUTTE LE COSE DI QUESTA CITTA’. Per la serie CANTA CHE TI PASSA! Insomma, se non si rimedia subito, non vale la pena farla successivamente! E noi, siccome abbiamo la testa più dura di chi dovrebbe intervenire per mettere ordine e garantire, se è il caso, anche la sicurezza, torneremo spesso e volentieri sull’argomento. Non per nulla ci siamo guadagnati la fama di rompiscatole! E pensiamo che anche i cittadini siano come noi! Perchè non vogliono essere presi per i fondelli. O sbagliamo? Ecco la lettera che ci è pervenuta, l’ennesima… Buona lettura e … fate anche voi le vostre considerazioni!

Invito tutti i cittadini, i passanti, i vagabondi, i turisti ma soprattutto i bagnanti che in questo arroventato mese agostano si recano nella zona tirassegno di Milazzo per scendere in spiaggia e farsi un bagno, ad alzare gli occhi in cielo, non certo per pregare, ma per ammirare i bei lampioni nuovi di zecca (già uno funziona parzialmente) che sono stati istallati nella zona ancora non tutta pavimentata. Guardando in alto, a qualcuno verrebbe voglia di esprimere un giudizio per esempio come quello virgolettato: “Prima di montare dei lampioni presumibilmente prelevati da quel cantiere all’aperto che doveva servire ai grandi lavori di riqualificazione del Ponente (finito  tutto a tarallucci e vino ), fondi europei buttati al vento, perfino un bambino avrebbe suggerito di riverniciarli sia pure approssimativamente se non altro per evitare di prendere per il culo i cittadini che pagano le tasse!”

Quello che più di ogni altra cosa meraviglia è la seguente, sempre virgolettata: “Possibile che nessuno abbia verificato i lavori che si stavano eseguendo? Possibile che nessuno si sia accorto che chi ha montato i lampioni ci stava rifilando l’ennesimo pacco, a distanza di sei anni dalle palme secche piantate in fretta e furia anche il giorno di Ferragosto e fatte pagare profumatamente?”.

Purtroppo le vergogne di questa Città stanno per superare quelle dell’ex capoluogo di Provincia!

Lettera firmata – C. B.

Rispondi