Home / Di tutto un pò / MILAZZO, LASCIAVA POLPETTE AVVELENATE PER UCCIDERE I CANI. DENUNCIATO!

MILAZZO, LASCIAVA POLPETTE AVVELENATE PER UCCIDERE I CANI. DENUNCIATO!

INCREDIBILE VICENDA che ha per protagonista un commerciante di Milazzo, pedinato e affrontato da una donna, che assieme al fidanzato ha fatto notare all’uomo il suo indegno comportamento, alle ore 21.30 del 13 ottobre. Lo stesso infatti andava posizionando per strada polpette preparate con “tritato di carne cruda…. che emanava un forte odore di pesticida“, così come appare nel verbale sottoscritto presso la locale Compagnia dei Carabinieri, dove la donna assieme ad altri componenti dell’Associazione “I cani di Milazzo” si è recata per denunciare sia l’accaduto che l’autore dello sconsiderato gesto. Le polpette, così come raccontato ai militari dell’Arma, sono state recuperate seguendo a ritroso il tragitto e deposte in un sacchetto di plastica, consegnate all’avv. Chiara La Rosa, che le custodisce, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il fatto, increscioso, potrebbe permettere di far luce su tanti altri strani avvelenamenti di animali randagi, e non solo, ed è visto come un reato per “Tentativo di uccisione e maltrattamento di animali“, severamente punito dalla legge. Ci esimiamo da qualsiasi commento, ma la vicenda, prima ancora di essere comunicata a noi con copia della denuncia, aveva già fatto il giro dei social, e i commenti sono stati molto severi nei confronti del responsabile!  

Rispondi