Home / Sport / MILAZZO, L’ASS. ITALIANA CULTURA CLASSICA E IL MAGGIO DEI LIBRI

MILAZZO, L’ASS. ITALIANA CULTURA CLASSICA E IL MAGGIO DEI LIBRI

L’Associazione italiana di Cultura Classica MANARA VALGIMIGLI e Il Maggio dei Libri: Elena SANTAGATI, nel salone delle conferenze di Palazzo D’Amico ha presentato “Timoleonte… hieròs anèr tra storia e propaganda ” . L’evento dell’Associazione italiana di Cultura Classica Manara Valgimigli di Milazzo è stato organizzato in collaborazione con l’Assessorato ai Beni culturali e inserito nel programma del Maggio dei libri A presentare l’autrice il presidente della delegazione Manara Valgimigli il prof.Massimo Raffa che , dopo i saluti di rito e un grazie particolare all’assessore Salvo Presti per la disponibilità e la condivisione dei tanti importanti eventi realizzati insieme, ha conversato con l’autrice sulla situazione critica della Sicilia del 350 circa A.C. e del mito creatosi intorno ad un condottiero, sino a quel momento in oblio, che Corinto inviò a Siracusa per rinsaldare il commercio e combattere la tirannide. La professoressa ha spaziato sui motivi e sul concetto stesso di tirannide che non ebbe sempre un’ accezione negativa e ha dimostrato come attraverso ad uno studio attento delle fonti emerga la vera importanza del corinzio Timoleonte ” un anello di congiunzione e al contempo un punto di snodo tra la tirannide dei due Dionisii e la basileia di Agatocle”. Un Personaggio controverso , ma carismatico che si rivela politico astuto , capace di sconfiggere i Cartaginesi e di estirpare la tirannide nei paesi limitrofi, a riprova che il concetto “il fine giustifica i mezzi”era in vigore prima di Machiavelli. Dalla conversazione con la professoressa Santagati, ricercatore di Storia Greca , dinnanzi ad un pubblico interessato , sono emersi la sua conoscenza ampia e ricca di particolari sconosciuti della storia della Sicilia anellenica, e l’importanza della Storia greca fondamentale per gli orizzonti del pensiero critico dei giovani , oggi più distaccati o forse tenuti lontani da questo mondo ricco di ogni creatività e fondamentale per la crescita culturale. L’Aicc di Milazzo si impegna a tenere alto il vessillo della Cultura Classica, nonostante il debole entusiasmo dei giovani .

Rita Chillemi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.